24a giornata: perdono le ticinesi

di Matteo P.

Berna-Basilea 3-2 dr (2-1,0-1,0-0,0-0,1-0)

Nello scontro "testa-coda" qualche difficoltà di troppo per il Berna che doma a fatica un Basilea coriaceo. Alla fine a decidere la contesa è il rigore di Berglund (uno degli uomini più in forma dei bernesi) che fa esplodere i 14642 della Post-Finance Arena.

Friborgo-Ambrì 5-3 (3-0,1-2,1-1)

Con un ottimo primo tempo, coronato da 3 segnature, il Friborgo fa sua la contesa e allontana forse definitivamente i sogni di… playoff dei leventinesi. L’Ambrì comunque ha messo sul ghiaccio una buona determinazione, che le ha permesso per ben due volte di portarsi ad una sola lunghezza dagli avversari (sul 3-2 e sul 4-3).

Kloten-Davos 4-2 (0-0,2-1,2-1)

Continua il momento no dei grigionesi che accusano una nuova battuta d’arresto a Kloten. Partita sostanzialmente equilibrata, con i padroni di casa che hanno fatto la differenza a cavallo tra il 53’ e il 54’, quando dapprima Bühler e poi Liniger, hanno portato il risultato dal 2-1 al 4-1. Inutile quindi il punto del 4-2 di Riesen.

Lugano-Servette 1-2 dr (0-1,0-0,1-0,0-0,0-1)

Si ferma a tre la striscia positiva dei bianconeri che, alla Resega, vengono fermati ai rigori dal Servette. Ad immagine del punteggio "stretto" la partita è stata molto tirata, con Zuger e Mona (quest’ultimo aiutato in alcune circostanze anche dai pali) sugli scudi. Dopo un overtime a reti inviolate si andava così ai rigori, con Kolnik a mettere a segno quello decisivo.

Rapperswil-Zugo 4-6 (0-2,0-3,4-1)

Lo Zugo passa a Rapperswil e conferma così la propria terza posizione in classifica, a pari punti con il Kloten. Il punteggio finale è però bugiardo, perchè solo un calo di tensione degli ospiti ha permesso ai padroni di casa di limitare nel finale un passivo che al 45’ stava raggiundendo dimensioni preoccupanti (in quel momento il tabellone infatti registrava un rotondo 6-0 per lo Zugo).

Tags: