Pontebba è l’Aquila più “rapace”

di Fabio Bertolini

PONTEBBA – FASSA 2-0 (0:0; 0:0; 2:0)

Scontro tra aquile questa sera al Vuerich, quelle friulane uscite vittoriose dal turno di coppa italia che le ha viste qualificarsi alle final four, e quelle fassane che vengono da una settimana senza partite.
Pontebba affronta questa partita senza il capitano Lefebvre (squalificato), con Jas rientrante da un infortunio, e senza il backup Dell’olio, assente già alla partita con il Milano, sostituito dal goalie del Torino Marco Parella. Arbitra l’incontro Pianezze assistito da Moschen e Soia.

La partita vede i primi due minuti con le squadre che si studiano, con una leggera superiorità fassana, che si avvicina alla porta di Carpano ma senza impensierirlo più di tanto. La prima occasione vera della partita arriva al 2.39 sulla stecca di Margoni che tira in porta e Favre blocca. Un minuto dopo è Stumpfer che impegna il portiere fassano con un gran tiro. Partita che vive sempre sul filo dell’equilibrio; al 8.40 è Carpano che viene chiamato in causa su York, e due minuti più tardi su un tiro di Felicetti. Al minuto 14.41 c’è la prima penalità della gara, per il numero 9 dei ladini Rudi Locatin che viene punito per un gancio con bastone; il Pontebba costruisce buone trame arrivando al tiro con Ciresa e Cavanaugh ma senza trovare la via della rete. Al 18.39 dopo una pericolosa azione del Fassa c’è il contropiede del Pontebba sul quale Burgess tira un forte diagonale, ma Favre si oppone. Il primo periodo si chiude sullo 0-0, ma il Pontebba deve aprire il secondo periodo con 1.52 di inferiorità.

Alla ripresa il powerplay fassano non è incisivo e la prima occasione è per Ciresa che al 2.40 mette in difficoltà Favre senza però passare, ci prova anche Lutz, ma il suo tiro dalla blu non trova buona sorte. Al ventisettesimo è Iori che entra nel terzo friulano e impegna Ccarpano con una bella conclusione. Si arriva a metà partita con le due squadre che non hanno ancora trovato la via del gol. Al 35.22 Iori viene punito da Pianezze per gancio con bastone: penalità sfruttata non benissimo dal Pontebba che riesce a tirare in porta due volte con Lutz ed Eronen ma nulla di fatto e fine del secondo periodo.
Terzo tempo che inizia subito con la penalità per Watson, che il Pontebba non riesce a sfruttare. Al 42.57 è Aquino che ha la grande occasione per portare in vantaggio la sua squadra, però Favre si fa trovare sempre pronto. L’ennesima superiorità viene gettata al vento dal Pontebba, esito di una fase piuttosto noiosa della partita, con gioco confuso e privo di profondità. Altra penalità ai danni del Fassa, ma questa volta il finale è diverso: minuto 53.38 arriva il vantaggio del Pontebba con Hecl che è bravo a sfruttare una mischia di fronte al portiere e ad insaccare in acrobazia. Gli animi si surriscaldano, Hecl viene colpito da tergo da York, Aquino è prondo a vendicare il compagno e si accende una rissa, subito placata da Pianezze. York verrà punito poi con una penalità partita 5+20 per cattiva condotta, mentre Aquino riceve un 2+10 per carica da tergo. La partita riprende il suo corso e 40 secondi dopo Lutz viene penalizzato per ritardo di gioco. La penalità scorre tranquilla, e proprio al rientro in pista Lutz riceve il disco e tutto solo si fa ipnotizzare da Favre. A un minuto dalla fine Mair chiama il time-out per il Fassa, dieci secondi dopo è il turno di Vasiliev che chiama i suoi a raccolta. Il ponte di comando fassano decide di rientrare senza portiere e con l’uomo di movimento in più, ma a 15 secondi dalla fine, la gran conclusione di David Burgess dal disco d’ingaggio difensivo entra nella porta sguarnita e fa esplodere di gioia i tifosi presenti al Vuerich.

La partita è risultata gradevole anche se con pochi gol e le emozioni concentrate nel finale. Con questa vittoria le aquile friulane battono l’unica squadra contro la quale non sono mai riuscite a vincere in casa.

Marcatori

53.38 1-0 SUP Hecl(Aquino, Burgess)
59.45 2-0 ENG Burgess

Minuti penalità

Pontebba: 16
Fassa: 35

Tiri in porta

Pontebba: 43
Fassa: 40

Spettatori: 987