La Ligue Magnus dopo l’EIHC italiano

di Federico Mazzetta

Molte sono le novità dal mondo transalpino, la cui nazionale ha avuto ottimi risultati nell’EIHC di Pinerolo. Si è vista un’ottima prestazione di Rozenthal del Morzine, che in campionato non figura tra le primissime squadre in classifica.
Il Grenoble ha subìto alla decima giornata la prima sconfitta all’arena Le Haras da parte dei Ducs d’Angers, che hanno dominato tutto l’incontro, con un 4-2 che ha avuto inizio dalla rete del franco-canadese Lacroix. I Bruleurs des Loups sembrano attraversare un momento di brusca frenata, con l’eliminazione in Coupe de Ligue e con una nuova sconfitta subita a Megève nella dodicesima giornata, in cui il MontBlanc ha vinto 4 a 0 grazie alle reti di Numa Besson (che ha segnato dopo soli 22 secondi di gioco), Antonoff, Nicoud e Laine.
Per rimanere ai vertici della classifica, i Ducs d’Angers continuano la loro marcia trionfale, con un nuovo successo contro il Dijon, squadra incognita di questo campionato (a causa dei risaputi problemi tecnici di impianto ad inizio campionato), che ha dominato il primo drittel vinto per 3 a 0, con le reti di Kristin, Dian e Dugas; tuttavia nel secondo e nel terzo tempo sono rientrati in gioco i campioni Baluch, Salonen, Fortier e Tessier, che hanno permesso alla squadra locale di mantenere il primato in classifica e vincere questa “sfida tra Ducs” davanti agli 800 spettatori di Le Haras.

Il match più seguito è stato Tours-Morzine, con 1500 spettatori in un Patinoire Municipale gremito. La partita è stata vinta per 3 a 2 al quarto minuto di overtime dal diavolo nero canadese Dominic Perna, su assist di Filip e Sabol; è stata una vittoria importante per la squadra locale, che ha giocato la sua cinquecentesima partita nella massima serie d’oltralpe, osservata da molte vecchie glorie tra il pubblico, che hanno ricordato a molti spettatori gli incontri dello scudetto del 1980.
Anche Villard e Amiens hanno giocato una partita particolarmente combattuta, vinta per 5 a 6 dai Gothics a meno di 2 minuti dalla fine del terzo tempo, grazie al secondo goal personale di Pavel Kowalczyc.
Continua l’agonia del Caen, che perde 2 a 7 sul ghiaccio di casa contro un Rouen molto agguerrito, nonostante le prime due reti siano state segnate subito da Cesnak e Liska, coppia slovacca dei Drakkars.
Le Stelle Nere di Strasbourg continuano a difendersi bene con risultati promettenti per una squadra neopromossa, ma le vittorie continuano a non arrivare: dopo la nuova sconfitta subita a Epinal per 4 a 3 la situazione in classifica comincia a farsi difficile, così come per una vecchia gloria del campionato francese, la squadra di Chamonix.
I Diavoli Rossi di Briançon, che con goals e assists di Terglav, Dufour, Ruid John e Ladanyi si confermano una delle prime forze del campionato, hanno infatti vinto 1 a 4 sul ghiaccio degli Chamois, in un impianto praticamente deserto: solo 353 spettatori per una capienza di 1600.
Questa la classifica dopo la dodicesima giornata
(Angers e Strasbourg hanno giocato una partita in più):
Angers 22 , 13 partite giocate
Briançon 20 , 12 partite giocate
Rouen 19, 11 partite giocate
Grenoble 16, 10 partite giocate
Tours 16, 12 partite giocate
Amiens 14 , 11 partite giocate
MorzineA.13 , 11 partite giocate
Mt Blanc 12, 12 partite giocate
Chamonix 8 , 12 partite giocate
Epinal 8, 12 partite giocate
Villard 7, 12 partite giocate
Dijon 6, 8 partite giocate
Strasbourg 6, 13 partite giocate
Caen 2, 11 partite giocate