Coppa Italia: Il Cortina si impone di misura all’Odegar

di Davide Trevisan

ASIAGO-CORTINA 3-4 (2-2;1-1;0-1)

Dinanzi a pochi ed infreddoliti spettatori si è disputato il quarto di finale di Coppa Italia Asiago-Cortina. A spuntarla al termine di un match combattuto ma non bello è la compagine ampezzana dimostratasi più cinica rispetto ad un Asiago che è parso risentire troppo della scarsa vena delle due stelle Surma e Stanley. Tra gli ospiti assenze molto pesanti quali quelle di due forti attaccanti che prendono il nome di Mike Souza e Ryan Savoia quest’ultimo assente per affaticamento muscolare. Il capitano De Bettin ed il terzino Da Corte sono gli ex tra le fila ampezzane. Dall’altra parte l’unico ex è il terzino Loya relegato però in tribuna per dare spazio Trevor Johnson, all’esordio tra le mura amiche. A referto sebbene non impiegato Andrea Rodeghiero alle prese con una sublussazione alla spalla.

I primi minuti sono disputati a ritmo basso con le squadre che si studiano. Al 3’ ospiti in superiorità numerica ed è ottimo il riflesso di Bellissimo che allarga il gambale su bordata del possente difensore Smith; pochi secondi dopo però la superiorità è annullata da Cotè che commette un ingenuo fallo riportando cosi le squadre ad affrontarsi in parità numerica. Successivamente si alternano le penalità con il Cortina abile e fortunato a portarsi in vantaggio: all’ 8’ il tiro di Dyment filtra tra una selva di gambe e danza sulla linea dove a spingerlo in rete c’è Cotè. La partita prosegue sui binari dell’equilibrio ed è ancora una superiorità a far cambiare il risultato. Con Chelodi in panca puniti Surma serve a MacIsaac un disco che non si può sbagliare e il pesante difensore non sbaglia riportando le squadre in parità. L’Asiago si sblocca e spinge sull’acceleratore alla ricerca del vantaggio che trova al 16’: Benetti “vola” sulla corsia di destra e assiste Parco che con un preciso rasoghiaccio fa secco Maund. Il Cortina accusa il colpo ma riesce tuttavia a trovare la via del pareggio grazie a Dechenes che pesca dal cilindro un diagonale a mezza altezza sul palo lontano che fa secco Bellissimo.
La ripresa inizia subito con i padroni di casa in avanti e vicini al gol in due occasioni ma Maund vigila bene. Poco dopo ospiti pericolosi grazie a 4 minuti quasi consecutivi di superiorità numerica ma nonostante un buon possesso disco non arrivano pericoli nello slot asiaghese. Poi è ancora Asiago che attacca però con poca lucidità pagando la scarsa vena offensiva di Stanley che a metà partita commette un errore imperdonabile. Sbagliando un facile appoggio il numero 13 libera l’ex DeBettin che non fallisce l’occasionissima a tu per tu con il portiere. Dopo questa rete coach Gossellin inserisce Andrea Alberti in porta al posto di Maund. Ma è sempre l’Asiago a fare la partita con gli ospiti ad agire di rimessa. La difesa ampezzana si oppone bene anche nei 2 minuti di inferiorità numerica ma nulla può sul finire della frazione quando Benetti infila il puck nella porta sguarnita dopo un fantastico assist di Parco.
Terza frazione sulla falsariga della seconda con l’Asiago più incisivo e gli ospiti con il baricentro arretrato nel tentativo di colpire poi in contropiede. Tuttavia entrambe le squadre palesano evidenti segni di stanchezza e la partita non offre grandi emozioni salvo qualche mischia davanti allo slot di Adami. E’ ancora un ingenuità difensiva però a portare alla rete decisiva degli ospiti. Dechenes conquista disco in balaustra e serve lo smarcato Cotè che da due passi non ha difficoltà a fintare su Bellissimo e a spedire il puck sotto la traversa. I ragazzi di coach Camazzola accusano evidentemente il colpo ma provano lo stesso con Surma prima e Parco poi ma senza esito. Nel finale Benetti commette fallo rendendo di fatto quasi impossibile la rimonta; Camazzola tenta lo stesso a togliere il portiere ma la partita finisce sul punteggio di 4 a 3 con gli ampezzani che avanzano in Coppa.

MARCATORI: 8.02 Cotè in PP (Dyment); 14.29 MacIsaac in PP (Surma, DeFrenza); 16.06 Parco (Benetti); 18.44 Deschenes (Timpone, Wedderburn); 31.11 De Bettin in PK; 39.53 Benetti (Plastino, Parco); 56.14 Cotè (Dechenes)

EMISFERO IPERMERCATI ASIAGO: Bellissimo, Pavone; Basso, Johnson, MacIsaac, Plastino, Rossi, Testa; Benetti, Borrelli, Busa, Defrenza, Parco (C), Rodeghiero (A1), Roffo, Stanley, Strazzabosco, Surma, Tessari M, Tessari N.

CORTINA: Alberti A, Maund; Da Corte, Dyment, Mulick, Smith, Wedderburn, Zandonella; Adami, Alberti F, Chelodi, Cote, De Bettin, Deschenes, Menardi, Moser, Timpone.

ARBITRI: Metelka (Gamper, Waldthaler)