Ottima prova dei Falchi contro l’Asiago

Falchi Hockey Bosco – HC Amatori Asiago 10-2 (3-1; 3-0; 4-1)

di Emanuele Pezzo

Falchi HB: 6 N. Valbusa – 8 Constantini, 12 Teofoli (C), 13 Pezzo, 22 M. Tupini (A) – 5 Aldrighetti, 11 Prati, 19 Stevanoni, 20 Corso, 21 St. Sartorelli, 27 M. Valbusa 81, 35 Mazzucato, 90 C. Tupini. All. Corso.
Am. Asiago: 29 Chiesa, 37 Basso – 3 Cunico, 4 Slaviero, 12 Rossi, 19 F. Frigo (C), 63 Finco, 77 Oddone (A) – 7 A. Valente, 9 Volpe, 14 P. Frigo, 16 Rigoni, 17 Colombo, 18 L. Valente, 21 Sartori, 24 Cogo, 27 T. Ferro, 33 Sarembe, 35 Stella. All. Munari
Marcatori: 2’37 Stella (AA), 9’22 M. Tupini (FHB), 10’54 e 21’04 Stevanoni (FHB), 12’46, 35’10 e 48’37 M. Valbusa (FHB), 23’39 Corso (FHB), 45’54 T. Ferro (AA), 52’47 Prati (FHB), 54’52 Aldrighetti (FHB), 56’16 St. Sartorelli (FHB).
Minuti di penalità: Falchi Bosco 24’, Amatori Asiago 20’.
Migliori marcatori: M. Valbusa (3+1), Stevanoni (2+2).

Buona prova dei Falchi alla prima partita in casa. Era addirittura dalla stagione 2003/04 che gli arancioneri non riuscivano ad imporsi all’esordio casalingo, e stavolta lo fanno con un incontro quasi perfetto, nel quale fanno l’ingresso nel roster elementi di spicco come Stevanoni e Michele Tupini, assenti a Fanano nella prima di campionato.

Primo periodo. L’inizio veemente dei vicentini impaurisce i Falchi, che pur riuscendo ad andare con continuità nell’area dell’Asiago, non riescono a concretizzare. Arriva così il vantaggio-lampo degli ospiti ad opera di Stella, abile ad insaccare di rovescio solo davanti a Valbusa (2’). I Falchi non riescono a sbrogliare la matassa, ma un provvidenziale inserimento in zona d’attacco di Michele Tupini pareggia il conto (9’). A questo punto il gioco dei veronesi comincia a dare i suoi frutti: nonostante le penalità accaparrate tra il 10’ ed il 12’, i lessinici riescono a raddoppiare con Stevanoni, che riprende una botta di M. Valbusa respinta dalla traversa, e triplicare in doppia inferiorità numerica con lo stesso Valbusa, abile a rubare il disco ai difensori asiaghesi.

Secondo periodo. Passa soltanto un minuto e Stevanoni va in doppietta (21’), seguito dal 5-1 ad opera del febbricitante Corso, che devia tra i gambali di Basso un tiro di Pezzo dal limite (23’). L’Asiago sembra frastornato, e giunge sempre meno dalle parti della gabbia arancionera: al contrario, le linee d’attacco dei Falchi paiono esaltarsi, pur in una situazione di pista difficile. La sesta rete giunge ancora dalla spatola di Michele Valbusa, che sfrutta al meglio un assist di Teofoli ed un periodo di superiorità numerica (35’).

Terzo periodo. Per cinque minuti non succede quasi nulla, ma a sorpresa gli Amatori accorciano le distanze al 45’: lanciato da Paolo Frigo, Thomas Ferro angola un perfetto slap che si insacca alla destra di Nicola Valbusa. Questo però sarà l’ultimo sussulto vicentino della partita. Al 48’ va per la terza volta in rete Michele Valbusa; al 52’ tocca a Prati superare l’estremo vicentino, ed al 54’ è il debuttante Aldrighetti, alla prima stagione da giocatore di movimento, a segnare il 9-2. Come a Fanano, chiude i conti Stefano Sartorelli, sparando all’incrocio in situazione di vantaggio per un fallo asiaghese (56’).

Fine partita. Nonostante un orario difficile per l’inizio dell’incontro, durante lo svolgimento tanta è la gente che giunge sugli spalti a tifare per i ragazzi arancioneri. Quasi inutile dirlo, ma è un piacere che l’hockey amatoriale riesca ad attirare tanto pubblico, e speriamo che sempre più gente si accorga di quanto spettacolare sia questo meraviglioso sport!