22a giornata: Ambrì sconfitto di misura, dilaga il Lugano a Zugo

di Matteo P.

Basilea-Friborgo 1-4 (1-2,0-2,0-0)

Torna alla vittoria il Friborgo che, contro il fanalino di coda Basilea, vince per 4-1. L’accelerazione decisiva è arrivata nel secondo periodo, quando dapprima Sprunger e poi Rizzello hanno portato il risultato sul definitivo 1-4.

Ambrì-Kloten 3-4 (1-1,1-3,1-0)

5 minuti di blackout sono costati cari all’Ambrì che, a cavallo tra il 17’ e il 22’, ha incassato ben 4 reti. Nonostante una seconda parte di gara ben giocata la formazione di Tlacil non è infatti più riuscita a riagganciare l’avversario, che si è limitato a controllare (non senza qualche difficoltà) il vantaggio acquisito.

Davos-Zurigo 1-2 (0-1,0-1,1-0)

Il Davos accusa una nuova battuta d’arresto e perde così ulteriore terreno nei confronti di Berna e Ginevra. Lo Zurigo dal canto suo ha disputato una buona partita difensivamente, il che ha permesso alla squadra di Kreis di portare a casa i tre punti.

Langnau-Berna 1-6 (0-2,0-1,1-3)

Era molto atteso questo derby nell’Emmental (pista esaurita), ma alla fine a gioire sono solo i tifosi bernesi… Sfida di campanile mai in discussione, con gli ospiti che hanno dimostrato di essere di un’altra categoria.

Zugo-Lugano 1-8 (0-2,0-5,1-1)

Ci si aspettava una partita equilibrata e invece ne è uscita una goleada bianconera, stranezze dell’hockey… un Lugano cinico e aggressivo al punto giusto non ha infatti lasciato scampo allo Zugo, travolto completamente su tutta la linea. Nuova buona prestazione di Carter, autore anche questa sera di una rete.

Servette-Rapperswil 7-2 (4-1,1-2,1-0)

Il Servette fa nuovamente valere la legge de "Les vernets" e doma senza affanni un Rapperswil apparso senza idee. Contesa sostanzialmente conclusa già dopo i primi 20 minuti, con i padroni di casa in goal a 4 riprese.

Tags: