L’ H.C. Roma vince il derby: il resoconto

Prima amichevole di stagione per la società capitolina ed è subito derby con i “rivali” storici dell’H.C. Mezzaluna di Mentana 29 presso l’impianto Iceland all’EUR, Roma. Anche se pensata come un semplice allenamento è stata molto sentita da entrambe le parti, con una buona cornice di pubblico e di giovani.
La formazione ospite si presenta con 3 linee e 2 portieri, mentre l’allenatore Ezio Menato sceglie di giocare a 4 linee.
Dopo i saluti di rito e un breve riscaldamento, la partita inizia già a buoni ritmi con i primi minuti di studio tra le due squadre e il risultato si sblocca quando riscende in pista la seconda linea: al 10’ Mario Guadagnini (ex giocatore dell’Alleghe) dopo un’azione sulla fascia destra del terzo d’attacco passa indietro a Francesco “Lillo” Lillini sulla blu, l’attaccante tira uno slap basso che finisce dietro il portiere tra la grande gioia di tutti i presenti.

Il primo periodo termina così con due cambi per ogni linea, compresa quella “rosa” (4 ragazze con la partecipazione straordinaria di Peter in difesa) che se la cava egregiamente. “Le ragazze hanno giocato con paura e molta tensione all’inizio” rivela il coach Ezio al termine dell’incontro “per loro è stata la prima partita, il battesimo, contro avversari indubbiamente molto forti, ma hanno giocato molto bene”.
Passano 6’ minuti dal fischio d’inizio del secondo periodo e in pista c’è la terza linea, in difesa dopo una disattenzione sulla destra del difensore Antonio Straffi, si crea una mischia davanti al goalie romano Massimo Morganti, Giulio Frittaion passa il disco a Giuseppe Martino Martenelli che tira al volo e segna il gol del pareggio.
Continua la rotazione per la squadra di casa e sale l’agonismo: prima (al 10’) il forte difensore scandinavo Jonas prende 2’ per trattenuta, poi a pochi secondi dal termine della penalità è Luciano Gabbellotti a prendersi 2’ per stecca alta, lasciando la squadra in 3 contro 5, sono secondi concitati ma i capitolini riescono a salvarsi.
Ritornati in parità numerica, i giocatori romani sono costretti nel proprio terzo di difesa da un’offensiva della squadra di Mentano quando il capitano Massimiliano “Ciak” Gentili intercetta il disco lungo la blu, parte in contropiede solitario, arriva di fronte al goalie avversario, alza il disco e lo deposita nell’angolo alto alla destra di un incolpevole portiere: è 2 a 1 tra il tripudio generale.
Il secondo periodo continua con buone azioni da ambo le parti ma si chiude sul 2-1 anche grazie ad un Morganti in versione super.
L’ultimo terzo è sicuramente il più combattuto, con il Mezzaluna che cerca in tutti i modi il gol del pareggio e con l’H.C. Roma decisa a resistere e ad aumentare il vantaggio. I minuti passano e al 24’ un giocatore del Mentana prende 2’ per sgambetto, in superiorità numerica Francesco “Lillo” Lillini da davanti al portiere passa il disco all’accorrente Mario Guadagnini che di rovescio inganna il portiere segnando il 3-1 per i capitolini.
Il Mezzaluna non ci sta e cerca con forza la via del gol, sbarrata principalmente dall’egregia prestazione del Super Morganti. La partita si chiude con la vittoria della squadra romana, i saluti tra i rivali-amici con in sottofondo gli applausi del pubblico ai propri beniamini e agli avversari, dando così il via al dopopartita…
Contenti dell’ottima riuscita della serata gli allenatori dell’H.C. Roma invitano i “cugini” a partecipare al prestigioso quadrangolare del 24 novembre con due squadre canadesi (ulteriori informazioni saranno fornite nei prossimi giorni).

Daniele Gobbi