17a giornata: nuova battuta d’arresto per Ambrì e Lugano

di Matteo P.

Kloten-Lugano 3-1 (2-0,1-0,0-1)

Il week-end "zurighese" si rivela fatale per gli uomini di Zanatta che, con 0 punti in 2 partite, finiscono per la prima volta sotto la linea. In casa luganese urge immediatamente una scossa, per evitare che la situazione da delicata si trasformi in drammatica. Gli aviatori dal canto loro approfittano delle magagne dei ticinesi per conquistare, senza strafare, 3 punti d’oro.

Davos-Friborgo 4-2 (3-2,0-0,1-0)

Il Davos non fa sconti alla Vaillant Arena e regola, non senza qualche difficoltà, il Friborgo 4-2. Continua quindi senza intoppi la rincorsa degli uomini di Del Curto alla "lepre" Berna.

Ambrì-Servette 0-2 (0-0,0-2,0-0)

Sono tempi grami per le due ticinesi e l’Ambrì non è da meno dei più titolati cugini. Con 2 reti nel periodo centrale i ginevrini infatti espugnano la Valascia, infligendo la sesta punizione consecutiva alla formazione di Tlacil. Ma in casa leventinese non c’è tempo per piangere sulle sconfitte, questo pomeriggio infatti l’Ambrì sarà nuovamente impegnato sulla pista di Rapperswil.

Berna-Rapperswil 4-1 (1-1,2-0,1-0)

Se il Berna inizia a macinare punti anche in casa, difficilmente la regular season potrà sfuggirgli… il Rapperswil ci prova per un tempo ma poi paga dazio all’ottimo momento di forma degli uomini della capitale.

Langnau-Zugo 5-4 ds (2-1,1-2,1-1,1-0)

Nel suo fortino il Langnau conferma di essere intrattabile, piegando alla distanza i più quotati svizzero-centrali. Dopo tre tempi all’insegna delle reti e dell’equilibrio nel punteggio, il punto decisivo è stato messo a segno da Toms al 64:31.

Tags: