Termina in parita la sfida Cortina-Pontebba

di Alberto Manaigo

CORTINA – PONTEBBA 1-1 (1:0; 0:1; 0:0)

Dopo l’incontro amichevole di pre-season il Pontebba torna all’Olimpico di Cortina, questa volta privo di alcuni pezzi pregiati. Non saranno della partita Jas, Cooper, Hecl e Patrice Lefevbre. La squadra di casa, invece deve fare a meno di Da Corte.
Gosselin col ritorno di Chelodi rivoluziona le linee in cerca dell’amalgama migliore: il trentino sarà schierato, infatti nel primo blocco con Cote e Deschenes, mentre Souza sarà affiancato da Savoia e De Bettin.
Ed è proprio Chelodi ad andare vicino alla marcatura a 20 secondi dall’inizio a seguito di uno strano rebound nello slot del Pontebba. Insiste il Cortina pochi secondi più tardi: bella azione in velocità di De Bettin che riceve da Smith. Il suo tiro viene respinto da Carpano ed il rebound di Savoia termina a lato di poco. A seguito delle penalità comminate da Colcuc a Smith e Chelodi il Pontebba può giocare il primo powerplay dell’incontro (doppio PP per 24 secondi): le buona conclusioni di Ciresa ed Armani dalla distanza vengono neutralizzate da Maund, mentre è bravo Mulick a chiudere su una buona occasione di Romano.

Al 5:34 la squadra di casa avrebbe l’occasione per portarsi in vantaggio: bellissimo contropiede di Adami libera al tiro Menardi, ma la sua conclusione si ferma sui gambali dell’estremo difensore friulano. Sul ribaltamento di fronte ci prova Aquino: l’italo canadese gira attorno alla porta, ma Maund è veloce a chiudere l’angolo basso col gambale. All’ 8:07 il vantaggio ampezzano: Dyment e Cote lavorano un ottimo disco per Smith che in powerplay batte Carpano dalla distanza. Il Cortina spinge ancora ed è ancora Menardi ad avere sulla stecca un ottimo disco: Alberti mette in mezzo per il numero 80 ampezzano , ma Carpano da terra riesce a bloccare la conclusione del cortinese. Le occasioni dei friulani arrivano soprattutto dalla distanza. Lutz è bravo a tirare al volo su assist di Rigoni, ma Maund è altrettanto bravo a salvare il risultato.

Nella seconda frazione il ritmo è ancora alto: all’1:35 Wedderburn serve un ottimo disco a De Bettin che in velocità entra nel terzo. Il suo tiro rimpallato finisce sulla stecca di Zandonella che non ci pensa due volte a far partite lo slap. Anche in questo caso bravo Carpano a neutralizzare la conclusione. Nonostante il Cortina si renda più pericoloso è il Pontebba ad andare a rete. Disco perso in zona d’attacco dalla prima linea ampezzana e contropiede friulano: Aquino lascia il puck a Romano che infila Maund. Ancora un brivido per la gabbia ampezzana all’11:55 quando Burgess scende veloce sulla sinistra ed offre un ottimo disco a Rigoni: parata sicura di Maund e risultato che non cambia. L’ultima occasione nitida è per il Cortina: Souza entra nel terzo e lascia partire un gran tiro che si stampa sul palo alla destra di Carpano.

E’ ancora il Pontebba ad essere pericoloso: Wedderburn è l’unico difensore a rientrare in tempo per arginare il contropiede di Aquino supportato da Cavenaugh. Il tiro dell’attaccante attraversa tutto lo specchio della porta e termina fuori. E’ il Pontebba a creare di più in questo ultimo periodo, una bella conclusione di Margoni viene pinzata da Maund. Il Cortina prova con qualche contropiede ad impensierire Carpano, ma i tentativi di entrambe le formazioni non vanno a buon fine e l’incontro termina in parità.

Punto prezioso per il Pontebba alla luce soprattutto delle assenza pesanti. Il Cortina invece non riesce ancora a sbloccarsi e si vede relegato in fondo alla classifica in compagnia dell’Asiago.