DEL: Il punto dopo la 16a giornata

di Andrea Turchet

Si è giocata ieri la sedicesima giornata di regular season della DEL.
A guidare la classifica, dopo questo scorcio di stagione, c’è un gruppetto già ben staccato dalle inseguitrici.
Nel giro di 3 punti infatti si trovano Francoforte (16 partite giocate), Norimberga (15) e Berlino (14).
Proprio quest’ultima sta forse affrontando un periodo di leggera flessione dopo aver impressionato per un mese e mezzo. La dimostrazione è lo scontro diretto perso, in casa, con gli Ice Tigers per 2 a 4. Gli Eisbären si sono poi rifatti vincendo a Dusseldorf per 4 a 3 (dopo l’overtime), e di nuovo sul ghiaccio amico, per 5 a 1, con Augsburg (da sottolineare che continua l’ottimo stato di forma per Steve Walker).
Norimberga ha centrato altre 2 vittorie: una all’overtime a Krefeld (3 a 4), e quella di ieri in casa contro Hannover (3 a 2).
Per i Lions capoclassifica invece non è stata una buona settimana con 2 sconfitte, di misura, ma pur sempre di sconfitte si tratta. La prima, quella di venerdì scorso, ad opera di Ingolstadt. Tripletta, compreso il gol che ha chiuso il supplementare, per Vince Bellissimo (lo scorso anno topscorer dei Florida Everblades in ECHL). La seconda, ancora dopo l’extra time, contro i Panther per 2 a 3.
Nell’ultimo turno giocato invece i leoni dell’Hessen hanno espugnato l’Eisstadion am Pulvertum vincendo per 5 reti ad 1.
Dal quarto al settimo posto troviamo un quartetto composto da Ingolstadt (vittorie facili con Mannheim per 6 a 3 e Grizzly Adams, a Wolfsburg, per 3 a 0), Colonia, Dusseldorf ed Iserlohn.
Per gli Haie 4 punti in 2 match, frutto della sconfitta dopo i 60 regolamentari con gli Augsburger, e della striminzita vittoria per 1 a 0 con i Penguine.
La squadra di Doug Mason è sempre più trascinata dal goalie ex Russian Super League Travis Scott, ma sembra che a mancare sia un ala “da punti” . Tolto Ciernik infatti, la media è di soli 2 gol realizzati a partita.
Dusseldorf ha subito una seconda sconfitta (oltre a quella di cui sopra), cedendo solamente dopo i penalty shoot ad Amburgo, ed ha poi vinto lo scontro diretto in casa dei Roosters per 3 a 2. La squadra della Westfalia veniva da due vittorie consecutive (3 a 5 a Mannheim e 5 a 3 con gli Scorpions), ma ha dovuto fermare così la striscia positiva.
In coda alla classifica stentano ancora le matricole.
Continuano a perdere le volpi di Duisburg (2 a 6 con Krefeld, 6 a 3 ad Amburgo). Per Daniel Tkaczuk 1 gol in 2 partite giocate finora.
Riesce a conquistare 3 punti in casa propria Wolfsburg, che sconfigge Straubing per 4 a 2, ma solo dopo aver rimediato l’ennesima batosta esterna ad Hannover per 4 reti ad 1.
Poco più su dei Grizzly Adams, in graduatoria, troviamo appaiate a 17 punti Straubing e Krefeld, precedute di 3 lunghezze dai Panther.
Non migliora di molto la situazione in casa Adler, e ne è la riprova la sconfitta subita ad Ingolstadt per 6 a 3. Fa morale invece la vittoria per 5 a 3 sulla diretta rivale Amburgo, anche se non è la stagione che ci si aspettava, e forse pesano il momento no di Adam Hauser e Robert Müller in porta.
Rimangono ancora a metà graduatoria, ma con la prospettiva di risalire i Freezers, seguiti ad un punto da Hannover.

Tags: ,