9°giornata ai nastri di partenza

di Alessandro R.

La nona giornata porta il primo giro di boa del campionato e propone un programma ricco di spunti.
All’Odegar di Asiago arriva il Bolzano, che deve rialzare la testa e riscattare la pesante sconfitta di Alba di Canazei: compito difficile contro i leoni che, nonostante la classifica, hanno fatto vedere buone cose e mostrato un buon gioco. Anche se non ha ancora inciso come ci si aspettava, peserà l’assenza di Luca Ansoldi, fermato dal giudice sportivo per addirittura cinque giornate; se il Bolzano piange, l’Asiago non ride, dovendo fare a meno di Parco e Mosele.
Altra sfida equilibratissima al LungoRienza di Brunico tra Valpusteria ed Alleghe. I lupi finora hanno alternato brillanti prestazioni a pesanti capitomboli, mancando sempre le occasioni per fare il salto di qualità verso le zone alte della classifica; le civette, invece, dopo un inizio con più ombre che luci, stanno migliorando giornata dopo giornata ed arrivano a questa sfida caricatissime per l’importante vittoria nel derby con il Cortina. Importanti i recuperi degli acciaccati e grande attesa per gli stranieri, chiamati ad essere il valore aggiunto che per ora manca in riva al lago.

Altra sfida casalinga per il Cortina, che attende il Pontebba e spera di potersi risollevare dalla pesante crisi di questo inizio stagione. Agli scoiattoli sembra mancare la brillantezza che ha portato al tricolore, ma soprattutto sembra mancare un pacchetto di stranieri competitivo: Corupe e Wilde non hanno ancora trovato dei degni sostituti. Per il Pontebba campionato di alti e bassi (tre vittorie, un pareggio e tre sconfitte; 20 reti segnate e 21 subite) e tanti giocatori in dubbio: martedì contro l’Asiago mancavano Cooper e Jas per infortunio, Lefebvre per problemi famigliari e Vernaccini convocato dalla nazionale under20. Sfida equilibrata: prevarrà la voglia di riscatto degli ampezzani o la concretezza dei friulani?
Match di cartello a Collalbo tra Renon e Fassa. I padroni di casa saranno privi quasi certamente di Tuzzolino e Ashtashenko, mentre il Fassa sta recuperando piano piano tutti gli acciaccati dell’inizio di campionato. La chiave della partita? La sfida tra la miglior difesa ed il miglior attacco del campionato: chi prevarrà? I Rittner Buam hanno incassato solo 11 reti (Cloutier miglior portiere della lega con 96.6% di tiri parati), mentre il Fassa segna a valanga e vanta quattro dei primi cinque cannonieri: Watson (6+6), Barber (3+8), Herrison (4+4) e capitan Felicetti (2+4). Sfida apertissima!

Buon campionato a tutti!!