Preview stagionale

di Francesco Seren Rosso

Parte questa notte la sedicesima stagione della Central Hockey League, la cui ultima stagione ha vinto imporsi i Colorado Eagles sui Laredo Bucks in sei partite. Al via in questa stagione non ci saranno i Lubbock Cotton Kings, che si sono presi una stagione di stop a causa dei mancati accordi con le autorità comunali per l’utilizzo del City Bank Coliseum.

NORTHEAST DIVISION

-Bossier-Shreveport Mudbugs (record 06/07 44-14-6; 94 punti; 1° nella division): miglior squadra e miglior difesa al termine della scorsa regular season, i Mudbugs si presentano come una delle favorite, nonostante la partenza dei gemelli Cam e Chris Abbott, autor di 49 gol e 59 complessivi nel 2006/07, e della bandiera Dan Wildfong che ha cessato l’attività. Tra i nuovi arrivi, Darryl Lloyd autore di 43 punti e da molti indicato come il successore di Wildfong, la scorsa stagione Youngstown e Dale Lupul tornato dopo un anno in UHL. Confermato il portiere John DeCaro, miglior portiere della scorsa stagione che è stato

invitato al trining camp dei San Antonio Rampage (AHL). In panchina per il settimo anno consecutivo ci sarà Scott Muscutt (274-132-45 il suo record da coach).

-Mississippi RiverKings (record 06/07 39-19-6; 84 punti; 2° nella division): secondi nella division lo scorso anno, grazie soprattutto ad un grande avvio, i RiverKings proveranno a riconfermarsi, le speranze sono riposte soprattutto in Chad Woollard, proveniente dai Quad City Mallards, autori di almeno 35 gol in 4 delle ultime 5 stagioni, e nel portiere Nick Boucher, la scorsa stagione divisa tra Inghilterra ed Olanda. Altro arrivo importante è Derek Landmesser, difensore col vizio del gol su cui Mississippi potrà contare soprattutto nei powerplay. Tra i partenti, le perdite più importanti sono quelle di Jason Sessa, 30 reti la scorsa stagione, e Travis Banga, ceduto ai Rio Grande Valley Killer Bees. L’allenatore, confermato per il terzo anno, è Kevin McClelland (61-56-11).

-Texas Brahmas: tornati dopo un anno di stop, i Brahmas hanno dovuto ripartire da zero ed anche con un budget ridotto. Normale quindi che il coach, il Dan Wildfong di cui abbiamo parlato prima, abbia cercato giocatori con cui avesse già giocato, che comunque sono giocatori di primo piano, come il centro Blair Manning, autore di 9 reti e 43 assist la scorsa stagione in EIHL, nonchè di almeno 50 nelle ultime 8 stagioni, il difensore Craig Minard, uno dei migliori portieri della lega come David Cacciola, 21 vittorie su 18 partite la scorsa stagione. Con il roster a loro disposizione, quasi sicuramente i Brahmas non lotterano per il vertice della lega, ma saranno una squadra da tenere d’occhio. Arrivo dell’ultima ora è l’ala Scott Sheppard, ottimo scorer per la CHL.

Youngstown SteelHounds (record 06/07 34-20-10; 78 punti; 3° nella division): gli SteelHounds si prensenteranno al via della stagione senza il loro miglior giocatore, Jeff Christian, che grazie ai suoi 38 gol e 78 assist in 61 partite è stato nominato MVP della lega. L’altra stella della squadra, il centro Chris Richards autore di 106 punti nel 2006/07 è invece stato confermato e sarà anche assistente allenatore.

-Youngstown SteelHounds (record 06/07 34-20-10; 78 punti; 3° nella division): gli SteelHounds si prensenteranno al via della stagione senza il loro miglior giocatore, Jeff Christian, che grazie ai suoi 38 gol e 78 assist in 61 partite è stato nominato MVP della lega. L’altra stella della squadra, il centro Chris Richards autore di 106 punti nel 2006/07 è invece stato confermato e sarà anche assistente allenatore, mentre un’altra importante conferma è quella del talentuoso difensore Stephen Margeson. Sono arrivati invece Bryan Lachapelle in cambio di Christian ed il portiere Andy Franck, 60 vittorie nelle ultime due stagioni in ECHL. L’allenatore sarà per il secondo anno Kevin Kaminski (34-20-10 il record CHL).

NORTHWEST DIVISION

-Colorado Eagles (record 06/07 46-17-1; 93 punti; 1° nella division): campioni in carica, gli Eagles hanno tutte le carte in regole per riconfermarsi. Confermati tutti i più importanti giocatori della scorsa stagione, sono arrivati dal meracato i difensori Paul Esdale, 26 punti in 21 partite a Youngstwon prima di tentare l’avventura in Germania, Jason Beatty dai Lubbock Cotton Kings; sono invece partiti Craig Strain uno dei rookie più interessanti, ed il portiere Tim Boron, decisivo nei playoff. Se non ci saranno infortuni, la compagine guidata per il quarto anno da Chris Stewart (176-57-19) potrà aggiudicarsi anche la Governors’ Cup Champions per la migliore squadra della regular season.

-Oklahoma City Blazers (record 06/07 35-21-8; 78 punti; 2° nella division): senza troppe viariazioni rispetto alla scorsa stagione, sarà difficile per i Blazers confermarsi come seconda forza della division. Alle conferme di Mike Burgoyne, Marty Standish, Ryan Watson e Garrett Prosofsky si sono aggiunti gli esperti difensori Kevin Wilson dagli Amarillo Gorillas e Stacey Bauman dai Lubbock Cotton Kings, ma sono partitti Michel Beausoleil, 189 punti nelle ultime 3 stagioni, ed il portiere titolare Sebastien Centomo, il quale sostituto, Sean Connors, dà comunque valide garanzie. Per la tredicesima stagione, in panchina dei Blazers ci sarà Doug Sauter (477-243-70 il record).

-Rocky Mountain Rage (record 06/07 17-40-7; 41 points; 4° nella division): al loro secondo anno, i Rage sembrano già pronti allo sbarco nei playoff, merito di una campagna acquista che ha portato all’ingggio di Brent Cullaton (56 punti in 51 partite tra Elmira Jackals e Kalamazoo Wings), Scott Wray (64 punti in 78 partite tra Elmira e Port Huron Flags), Tyler Butler, lo scorso annon agli Hannover Indians e Simon Watson, uno dei migliori rookie della lega, autore lo scorso anno di 24 gol e 25 assist a Lubbock. Confermato l’allenatore Tracy Egeland (102-109-10) che ha alle spalle sette anni di esperienza in CHL.

-Tulsa Oilers (record 06/07 27-28-9; 63 punti; 4° nella NorthEast Division): gli Oilers si annunciano come uan delle squadre più offensive della lega: oltre a Jeff Christian, MVP 2006/07, sono arrivati Lance Herauf, 58 punti ai New Mexico Scorpions lo scorso anno, è Paul Kelly, 20 punti in 22 partite di playoff ECHL con i Dayton Bombers, che uniti alle conferma di David Beauregard, 39 gol l’anno scorso, e di Bryan Lachapelle, 47 punti in 50 gare, daranno parecchi grattacapi alle difese avverarie. In una squadra a trazione anteriore spesso la difesa non è solidissima, e per dare sicurezza al reparto gli Oilers hanno ingaggiato Kevin St. Pierre, il miglior portiere del vasto panorama del minor hockey, con 184 vittorie e 27 shutouts nele ultime 5 stagioni. A fronte degli arrivi, le partenze di Mike Wiggins, ceduto in cambio di Christian a Youngstown e di Spencer Carbury non sembrano destare troppe preoccupazioni. In panchina, confermato coach Butch Kaebel per la quinta stagione, il suo record è 103-97-26.

-Wichita Thunder (record 06/07 28-28-8; 64 punti; 3° nella NorthEast Division): l’obiettivo principale dei Thunder era confermare Travis Clayton e Jason Duda, 57 gol e 86 assist in due, ed è stato raggiunto. Inoltre sono arrivati il difensore dai Corpus Christi Rayz con spiccate caratteristiche offensive Todd Paul ed il ritorno di Tyler Liebel, dopo una stagione trascorsa in ECHL tra Pensacola Ice Pilots, Utah Grizzlies e Bakersfield COndors. Sono invece partiti Joe Blaznek, ceduto in cambio di Paul, autore di 233 punti nelle ultime 3 stagioni e l’ala Ryan Lauzon, autore di 51 punti lo scorso anno. Vista anche la
caratura delle avversarie di division, sarà dura per i Thunder riuscire ad accedere alla post season. L’allenatore sarà Mark French, alla sua terza stagione, con un record di 66-46-16.

SOUTHWEST DIVISION

-Amarillo Gorillas (record 06/07 32-28-4; 68 punti; 3° nella division): autori di un ottimo finale di stagione, i Gorillas partono con l’obiettivo di confermarsi ad alto ivello. Per questo sono rimasti Bill Vandermeer, miglior scorer della squadra, e Chris Lipsett, autore di ben 12 punti in sole 6 partite di playoff. Per dare profondità alla difesa è arrivato il portiere Dan McWhinney, lo scorso anno in UHL, mentre in attacco è arrivato Chris Martini uscito dal college di Alabama, che proverà a non far rimpiangere la partenza di Rich Hansen, lo scorso anno secondo marcatore di squadra, ed il checker David Silverstone. In panchina, confermato l’esperto coach Jim Wiley, record CHL di 477-243-70, al suo secondo anno ai Gorillas.

-Arizona Sundogs (record 06/07 34-28-2; 70 punti; – 2° nella division): al loro secondo anno nella lega, i Sundogs furono la rivelazione della scorsa stagione raggiungendo i playoff. L’accordo di farm team con i Phoenix Coyotes (NHL) ha dato i suoi frutti con gli arrivi di Tyler Redenbach, uno dei probabili candidati al titolo di miglior marcatore, Olivier Latendresse ed Alex Leavitt. Nuovo arrivo è anche Andrew Gallant, portiere, lo scorsoanno al Manhattanville College, miglior giocatore della NCAA Division III 2006/07. Confermati inoltre Dan Laperriere e Chris Bartolone che assicurano la leadership in spogliatoio, le partenze di Brent Kelly, 95 punti in 55 partite, ai Lake Erie Monsters (AHL) e Cory Stillman, 32 gol, all’ EV Ravensburg (Oberliga
tedesca) sono gravi, ma non irreperabili. In panchina, confermato il coach Marco Pietroniro, seconda stagione ai Sundogs, record carriera di 34-28-2.

-New Mexico Scorpions (record 06/07 32-24-8; 72 punti; 1° nella division): gli Scorpions partono con i favori dei pronostici per la vittoria nella Southern Conference, nonostante siano sostanzialmente una squadra giovane e con poca esperienza. Sul fronte partenze segnaliamo quella di Mike Prpich, 23 gol e 22 assist nel 2006/07, e Lance Herauf, 20 gol e 38 assist nel 2006/07, mentre sono arrivati il poriere Mike Minard, che ha giocato le ultime due stagioni ai Belfast Giants (EIHL) e Blair Stayzer dai Corpus Christi Rayz. Nuovo anche l’allenatore, Randy Murphy, che dopo un anno da assistente ha la sua grande occasione.

-Odessa Jackalopes (record 06/07 26-31-7; 63 punti; 4° nella division): dopo una stagione non proprio esaltante, i Jackalopes hanno reingaggiato Sebastien Thinel, 106 gol e 154 assist in quattro stagione ad Odessa, e Dominic Leveille, 26 gol e 55 assist nel 2005/06, entrambi lo scorso ai Dragons de Rouen, che hanno formato uno dei migliori tandem offensivi della lega. Inoltre, per dare sicurezza alla difesa è arrivato lo stay at home defender Sylvain Dufresne dai Springfield Falcons (AHL), con cui si spera di rinforzare un traballante penalty killing, che sembra l’uomo giusto per sostituire il talentuoso Pascal Bedard che ha lasciato i Jackalopes dopo 3 stagioni. Il nuovo allenatore è Paul Gillis, esordiente in CHL, ma con esperienza ultra decennale in AHL, OHL ed UHL.

SOUTHEAST DIVISION

-Austin Ice Bats (record 06/07 21-29-14; 56 punti; 4° nella divsion): gli Ice Bats sono una delle squadre che punta a migliorarsi dopo un 2006/07 da dimenticare, per riuscirci è stato reingaggiato il portiere ceco Miroslav Kopriva, già ad Austin nel 2005/06 con cui vince 12 partite su 15, a cui si aggiunge l’arrivo del veterano Jamie Thompson. L’obiettivo non sarà semplice però da raggiungere, tenuto conto delle partenze di John McNabb, autore di 91 gol nelle ultiem tre stagioni ed ora ai Texaas Wildcatters (ECHL), ed Aaron Davis, ceduto ai Mississippi RiverKings. Allenatore, per il sesto anno, è Brent Hughes, record di 179-86-26.

-Corpus Christi Rayz (record 06/07 35-22-7; 77 punti; 2° nella division): i Rayz lo scorso anno chiusero la reguolar season in crescendo e quest’anno sono tra i faavoriti alla conquista del titolo di Conference, grazie agli arrivi di Joe Blaznek da Wichita e del portiere Jason Tapp, vincitore di 65 partite nelle ultime due stagioni ai Quad City mallards (UHL), che cercheranno di non far rimpiangere le partenze di Matt Turek, 52 punti lo scorso campionato, e di
Ron Vogel, 22 vittorie in 39 partite, ora ai Port Huron Icehawks (IHL). Anche in questo caso, confermato l’allenatore, Ken McRae, quarto anno ai Rayz per lui, record di 84-82-20.

-Laredo Bucks (record 06/07 42-17-5; 89 punti; 1° nella division): i Bucks, finalisti lo scorso anno, si ripresentano al via con ottime possibilità di riconfermarsi. Jeff Bes, James Hiebert e Chris Korchinski garantiscono solidità offensiva così come Serge Dube, Steve Weidlich, Adam Rivet ed Igor Agarunov garantiscono quella difensiva. Dal mercato sono arrivati Dustin Traylen, ex portiere dei Port Huron Flags, e Brent Macsween, rookie, proveninente dalla QMJHL. Sono invece partiti il giovane goaile Eric Marvin, l’anno scorso 20 vittorie in 35 partite, firmato per i Flint Generals (IHL) e Bobby Chaumont, 60 punti nella sua stagione da rookie, passato ai Dayton bombers (ECHL). In panchina ci sarà ancora Terry Ruskowski, al suo sesto anno con un record di 209-79-28.

-Rio Grande Valley Killer Bees (record 06/07 28-28-8; 64 punti; 3° nella division): Rio Grande lo scorso anno puntò tutto sul mix tra veterani e giovani, ed anche quest’anno prosegue sulla stessa scia: i due acquisti più importanti sono infatti due giocatori di grande esperienza, ovvero l’ala Adam Edinger, proveniente dalla ECHL ed il portiere, nonchè assistente allenatore, David Lemanowicz, proveniente dai Laredo Bucks. Ha cambiato squadra, invece, l’ex Asiago
Jason Cirone, passato ai Flint Generals. Confermato invece l’allenatore, Paul Fixter, al suo secondo anno, record 28-28-8.