Scelfo castiga il Bolzano e lancia i suoi!

di Christopher

RITTEN SPORT – BOLZANO 2-1(1:0)(0:0)(1:1)

Nonostante le assenze di Vodrazka per squalifica e Mather e Olson per infortunio, il Renon riesce a sconfiggere il Bolzano nella sfida al vertice. La prima metà della gara è tutta a favore dei padroni di casa, sugli scudi ad inizio partita, con tante occasioni fermate dai rispettivi portieri. A sbloccare la partita sono i rossoblù di casa con Rasom che, appena uscito dal penalty box, serve Dorigatti e il grande ex lancia Dan Tudin che fredda Groeneveld con un gran polsino per il primo vantaggio della serata. Nel finire di primo tempo é Mihaly che fa vedere qualche numero ma nulla di fatto, prima frazione conclusa 1-0.
Nella frazione centrale brutto fallo di Rolly Ramoser su Tony Tuzzolino fortunatamente senza conseguenze per il giocatore. Il Bolzano prova a farsi vedere dalle parti di Cloutier con Faggioni che però scaglia il puck sul palo. Molto nervosismo e fioccano penalità per entrambe le squadre, varie situazioni di power play ma i portieri fanno buona guardia.

Nel terzo ed ultimo drittel le squadre continuano a fronteggiarsi a viso aperto. Il pareggio arriva in doppio power-play per i biancorossi: Leo Insam tira dalla linea blu e deviazione sotto porta di Mihaly che sigla l'uno a uno, primo gol subito all’Arena Ritten dal portiere di casa "Freddy" Clautier. Molto intensi i minuti finali: prima sbaglia Emanuel Scelfo un gol giá fatto, poi é Luca Ansoldi che di poco non riesce a deviare in porta un disco facile. A 67 secondi dal termine lo stesso Scelfo, lanciato da Tony Tuzzolino, castiga i cugini di Bolzano siglando il gol del 2-1 e lanciando il Renon sempre più solo in testa alla classifica con nove punti.

Arbitri: Pianezze con Loreggia e Capello

Marcature:

11'21" – 1:0 Tudin (Dorigatti, Rasom)
43'52" – 1:1 Mihaly (Insam, Borgatello) PP2
58'53" – 2:1 Scelfo (Tuzzolino)