La 9° giornata

di CFS

Arrivati alla nona giornata di campionato,la classifica si presenta ancora compatta. Al comando troviamo l’HV71 che nell’ultimo incontro ha avuto la meglio della matricola Södertälje per 4 a 1, anche se la squadra che attualmente è al penultimo posto ha dato del filo da torcere alla capolista, ma un ottimo Andersson in porta para quasi tutto, a sorprenderlo un tiro senza troppa forza dalla blu di Bemstrom che rimbalzando sul ghiaccio prende uno strano effetto e supera l’estremo difensore.
Le reti dell’HV71 sono prodotte dalla prima linea composta da Voutilainen, Davidsson e Thornberg e da Luoma in power play.
Tra il Mora e Brynäs si risolve tutto nel primo periodo con gli ospiti che passano in vantaggio con Widing in power play ma nel giro di 5 minuti il Mora impatta con Huml e sorpassa con Jarventie. Il Brynas non ci sta, non è una squadra da ultimo posto in classifica e per i restanti due tempi prova in tutti i modi ad impattare specie nel terzo periodo ma Pitkämäki chiude la saracinesca ed il Mora porta a casa l’intera posta in palio risalendo verso la metà classifica.

Lo Skelefftea fa poker davanti al pubblico di casa mandando a segno tutte e quattro le linee d’attacco: nel primo periodo in powerplay con traffico davanti alla porta splendido tiro dalla blu di McDonell; nel secondo periodo il Linköpings prende d’assalto la porta di Hadelöv ma è l’attacco dei padroni di casa che è più prolifico: raddoppia con Söderberg che ruba il disco su distrazione del reparto difensivo dei “leoni” e s’invola verso la porta avversaria ed insacca, il terzo gol porta la firma di Goren che recupera il disco di ritorno dalla balaustra dietro la porta di Stana e mette dentro da distanza ravvicinata. Il quarto gol si sviluppa da un’azione solitaria di Ramstedt che si smarca da un paio di difensori e con un tiro a mezz’altezza mette il puck alle spalle di Stana. Il gol della bandiera per il Linköpings è ad opera di Phil che recupera un rimbalzo davanti a porta ed insacca.
Ci vuole l’overtime per stabilire la vincitrice tra il Farjestads ed i campioni in carica del Modo: apre le marcature Nordström nel primo periodo conun’ottima girata sottoporta,il Modo impatta nel secondo con un tiro dalla blu di Wernblom in superiorità numerica. Nel terzo periodo sono nuovamente i padroni di casa ad allungare con Granak in superiorità numerica; il MODO agguanta il pareggio con un’ottima triangolazione tra Skröder e Sundström. All’overtime il Modo sfrutta al meglio la superiorità numerica con Wernblom che insacca dopo un’azione insistita davanti a porta per la doppietta personale.
Finisce anche tra Timrå e Frölunda ai supplementari: passa in vantaggio il Frölunda con Johnson ben servito sottoporta da Kallio; il pareggio arriva a fine del periodo con Hahl che “ruba” il disco agli avversari ed offre l’assist a Pyörälä che mette alle spalle di Gistedt. Nel secondo periodo il Timrå riallunga in power play con un tiro dalla blu di Lindström, deviato sottoporta da Carlsson. Gli “indiani” riescono a pareggiare nel terzo drittel con Söderholm che finta il tiro centrale dalla blu e passa a Kahnberg che mette dentro dal cerchio d’ingaggio. Nell’overtime è Pyörälä che con un’azione personale arriva sottoporta e tira, Gistedt devia ma è Styf che recupera ed insacca per il 3 a 2 finale.
La partita tra Djurgårdens e Luleå si disputerà il 18 ottobre.