12a giornata: risorge il Basilea, perdono ancora Lugano e Ambrì

di Matteo P.

Friborgo-Basilea 0-4 (0-2,0-1,0-1)

Clamoroso alla St-Léonard! Il Friborgo si fa infatti fermare dal fanalino di coda Basilea, gettando così al vento la possibilità di issarsi al secondo posto. Che sia la partita della svolta per la formazione renana? Difficile dirlo, anche se l’impressione è che siano stati più i burgundi a perdere la partita che non gli ospiti a vincerla.

Lugano-Zugo 4-5 dr (1-1,2-1,1-2,0-1)

Partita ricca di reti quella andata in scena alla Resega, con gli ospiti alla fine a spuntarla nell’epilogo dei rigori. Il Lugano può rimproversi il fatto di non aver saputo "uccidere" la partita, 4 volte in vantaggio e 4 volte recuperato dagli uomini di Simpson. A parziale scusante dei ticinesi le pesanti assenze in difesa (Hirschi, Cantoni, Helbling), mentre lo Zugo da par suo conferma di essere una formazione parecchio insidiosa.

Berna-Langnau 3-1 (0-0,0-1,3-0)

La formazione della capitale vince il derby e si porta così al secondo posto in classifica. Partita particolarmente corretta (solo 24 i minuti di penalità), con gli ospiti che reggono due tempi e poi cadono sotto l’artiglieria dei più quotati cugini.

Kloten-Ambrì 5-2 (1-0,2-0,2-2)

Trasferta difficile era nelle previsioni e trasferta difficile si è rivelata per i colori biancoblu. L’Ambrì infatti esce sconfitto dalla Schluefweg e vede così la linea allontanarsi di un ulteriore punto. La partita è stata decisa dai padroni di casa già nei primi 40 minuti con i punti di Wick, Hamr e Alavaara. Inutili, ai fini del risultato finale, le segnature leventinesi di Stirnimann e Schönenberger.

Rapperswil-Servette 0-1 ds (0-0,0-0,0-0,0-1)

Non si ferma più il Servette che passa anche sulla difficile pista di Rapperswil. Partita molto tirata, con gli ospiti che intascano i due punti grazie al punto, a pochi secondi dai rigori, del nazionale Bezina.

Tags: