La classe fa la differenza

di Marco Nicoletti

9 Ottobre 2007

Jokerit – HIFK 3-1 (1-1; 1-0; 1-0)

In questo martedì di hockey finlandese, Hockeytime ha seguito per voi la partita fra il Jokerit e l’HIFK. A difendere la gabbia del HIFK l’esperto Jan Lundell, osservato speciale il canadese Stephen Guolla. In casa Jokerit, la gabbia è difesa da Jussi Markkanen, nelle ultime due stagioni ad Edmonton senza grossi spunti, sotto i riflettori l’americano Tim Stapleton. Pronti via e nei primi 30 secondi già due ghiotte occasioni sulla stecca di Petri Varis. Ancora Jokerit pericoloso, ma il troppo altruista Hirschovits fallisce. L’HIFK si sveglia al 6’30" con due conclusioni ravvicinate di Arttu Luttinen, entrambe dirette al petto di Markkanen che sventa la minaccia. A metà frazione, un disimpegno poco avveduto concede un buon tiro a Tony Virta, ma l’attccante di casa non ne approfitta. Preludio al gol che matura in contropiede: Koivisto vede il movimento di Hirschovits che si invola solitario verso il terzo ospite e non appena varcata la blu scaglia con potenza un disco che si infila tra il guanto e il gambale di un sorpreso Lundell. Inutili le proteste di coach Paul Baxter per un fuorigioco che anche con il replay è difficile da giudicare. L’HIFK accusa il colpo e poco dopo concede un rigore per l’atterramento di Tommi Santala, pronto a segnare il doppio vantaggio. Lundell si dimostra freddo e dice di no. In situazione di superiorità numerica il pareggio è servito, il disco rimane dentro il terzo del Jokerit per 2 minuti consecutivi e il gol arriva dalla blu grazie ad Ilkka Heikkinen, la cui staffilata si infila tra i gambali di Markkanen. Neanche un minuto di gioco e Stapleton prima e Leino poi falliscono l’impossibile: il primo sbagliando clamorosamente il controllo del disco, il secondo allungandosi troppo il disco. La parità concede una partita piacevole giocata ora a viso aperto con rapidi capovolgimenti di fronte, ma l’equilibrio la fa da padrone e finisce così il primo terzo. Seconda frazione povera di emozioni, nei primi 10 minuti solo normale amministrazione per i portieri, e lo testimonia un powerplay per il Jokerit trascortso senza neanche un tiro verso la gabbia difesa da Lundell. Varcata la soglia di metà partita arriva il gol sponda Jokerit, la prima linea al completo mette lo zampino nella marcatura: Santala si incunea in zona neutra tra due avversari, Stapleton aggiusta il disco per l’accorrente Leino, che esplode il tiro dal cerchio d’ingaggio e trova l’angolo giusto. Nei minuti successivi, Lundell si erge a baluardo ed evita il tracollo dei suoi rispondendo agli attacchi della linea di Jani Rita che trova il migliore cambio di serata. La reazione dell’HIFK viene stoppata da Kauppinen con una carica con bastone non sanzionata dagli arbitri. Nel corso del 15° minuto un’occasione per parte: l’azione che porta al tiro Salmelainen per il Jokerit meriterebbe miglior fortuna, mentre Jouhkimainen si infrange sullo scoglio Markkanen. Prima della conclusione della frazione intermedia c’è tempo per un’altra azione corale della prima linea Jokerit che porta al tiro sempre Leino, questa volta con meno fortuna rispetto all’occasione precedente. Nel corso di un powerplay, conclusione ravvicinata di Ahtola ma il gambale di Markkanen blocca la via della rete. Altra superiorità, ma ad andare molto vicino al gol e lo Jokerit, sotto di un uomo, con Rita che non trova però lo specchio della gabbia. Squadre stanche e fioccano le penalità, così a metà frazione ci si ritrova sul ghiaccio con situazioni 5 contro 3 e 4 contro 4. Proprio con l’uomo in meno in entrambi gli schieramenti l’HIFK va vicino al pari, prima con Kuhta e poi con Murray, ma risponde Stapleton che scheggia il palo in contropiede. A 5 minuti dal termine Guolla, fin qui impalpabile, prova il tap-in ma non riesce ad angolare la conclusione che è facile preda di Markkanen. La partita subisce uno scrollone a meno di 3 minuti dalla fine: l’asse Santala-Leino colpisce ancora, questa volta l’ospite d’eccezione è Petri Varis. Rapido contropiede, disco lasciato indietro da Santala e Leino con l’aiuto del palo fa doppietta. Un minuto più tardi Ahtola potrebbe riaprire la partita ma Markkanen è molto attento. Inutile il tentativo di schierare l’uomo di movimento in più da parte dell’HIFK, il risultato non cambia e vittoria allo Jokerit.

Partita sostanzialmente equilibrata, ma un duo d’attacco in forma e un portiere di qualità fanno la differenza garantendo allo Jokerit una vittoria importante.

Tre stelle:

Ville Leino (Jokerit)
Jussi Markkanen (Jokerit)
Tommi Santala (Jokerit)

Marcatori:

1-0 11’16" EV Hirschovits (Koivisto) (J)
1-1 15’00" PPG Heikkinen (Kuhta) (H)
2-1 30’37" EV Leino (Santala, Stapleton) (J)
3-1 57’11" EV Leino (Santala, Varis) (J)