Milano – Fassa: la cronaca

di Fabrizio Prina

MILANO – FASSA 4–6 (1:1; 2:3; 1:2)

Il conto dei tiri in porta, 32 Milano e 17 Fassa la dice lunga su come la squadra rossoblu abbia avuto in mano il pallino del gioco per tutti e tre i periodi e come troppi errori e perdite di dischi, sommati ad una discreta sfortuna in fase realizzativa contro un Fassa estremamente cinico e spietato abbiano portato le Vipere a non riuscire a realizzare un risultato positivo.
Milano si presenta senza Caletti e con Della Bella al posto di Szuper a guardia della gabbia mentre da parte trentina assenti Ovington e York. Milano con Stephenson passa a condurre al 3’40" che segna su un tiro di Evans ribattuto da Tragust. Milano c’è, gioca con un buon ritmo e cerca di schiacciare il Fassa nel suo terzo difensivo dimostrando che la mossa di inserire Evans in prima linea arretrando Simon in seconda può essere la mossa vincente.
Col trascorrere dei minuti, fioccano le penalità mentre il Fassa cerca di spostare in avanti il gioco e viene premiato dal pareggio di Watson al 9’45".
Il periodo si chiude sull’1 – 1 malgrado le azioni insidiose lombarde in particolare con Strazzabosco, Kurtz e Di Stefano a conclusione di un bel contropiede di Simon.

Il Fassa capisce le difficoltà realizzative milanesi e prova a spingere andando in vantaggio in superiorità numerica sfruttando una delle molte penalità al 22’45" con Piffer. Milano si rovescia in avanti e sfiora il goal con Scandella prima, Stephenson poi ed in ultimo Di Stefano che scivolando davanti alla gabbia manca la deviazione.
Le leggi dello sport sono spietate ed una di queste è che chi sbaglia paga, infatti il Fassa va per la terza volta in rete con un diagonale di Barber dopo aver saltato come birilli due difensori rossoblù. Le Vipere regalano e i trentini ringraziano. La squadra locale non demorde, ci crede e torna senza abbattersi all’attacco riuscendo ad accorciare le distanze in superiorità con Stephenson al 29’07". Per Milano non è serata e lasciando l’ennesima possibilità di contropiede al Fassa questo si porta sul 4 – 2 ancora con Barber. I rossoblu non ci stanno proprio a perdere così, soprattutto con Stephenson che decide di fare il fenomeno raccogliendo un disco nella propria metà campo e si invola saltando gli avversari aggirando la porta e sorprendendo Tragust. 3 a 4 e tripletta personale per il numero 25 canadese. Purtroppo però la generosità milanese non si ferma e Kurtz, sbucciando un disco in fase difensiva fornisce uno splendido assist all’accorrente Schaafsma che ringrazia portando il Fassa sul 5 – 3.
E’ poi Della Bella, nel terzo tempo, ad essere generoso per il 6 – 3 a favore dei bianco-blu non trattenendo un disco che Iori spedisce nella gabbia. Le Vipere non si abbattono e provano a rimontare dopo solo 42" con Kelly che pesca il varco utile a riportare la squadra sotto solamente di un goal. Ma la stanchezza comincia a farsi sentire e il ritmo cala malgrado i milanesi le provino tutte per raddrizzare una partita davvero storta con continui assalti che non hanno però frutto. Nemmeno la disperata carta di togliere il portiere per avere l’uomo in più sortisce effetto e il Fassa torna a casa con due punti su cui il Milano deve fare, dopo quelli persi con il Renon, ancora il mea culpa.

HC Junior Milano Vipers – SHC Fassa 4 – 6 (1-1) (2-3) (1-2)

Milano : Della Bella P. (44) Szuper L.(31) KELLY R. (54), KURTZ J. (17), LEHTINEN M. (4), MAIR J. (40), STRAZZABOSCO M. (96), TREVISANI C. (3), RAYMO M. (22), DI STEFANO M. (84), EVANS B. (16), IANNONE P. (14), LORINI F. (88), MANTOVANI D. (51), MAZZACANE C. (27), MIGLIORE T. (91), POZZI M. (26), SCANDELLA G. (10), SIMON T. (13), STEPHENSON S. (25)

Allenatore: Adolf Insam

Fassa: TRAGUST T. (34), FAVRE M. (44), BOURASSA J. (7), CIRESA D. (19), DANTONE T. (20), GANZ R. (16), MANFROI S. (55), MARCHETTI S. (23), BARBER G. (18), FELICETTI L. (15), HERRISON T. (33), IORI D. (4), LOCATIN R. (9), MASCARIN J. (21), PIFFER D. (5), PLANCHENSTEINER L. (11), SCHAAFSMA J. (83), SPARBER M. (90), WATSON G. (14)

Allenatore: Stefan Mair

Marcatori: STEPHENSON S. (EVANS B. , SCANDELLA G.) 03:40, WATSON G. (BOURASSA J.) 09:45, PIFFER D. (BOURASSA J. , BARBER G.) 22:46, BARBER G. (CERESA D.) 27:29, STEPHENSON S. (SCANDELLA G. , KELLY R.) 29:07, BARBER G. (IORI D.) 31:39, STEPHENSON S. ( MIGLIORE T.) 33:53, SCHAAFSMA J. (FELICETTI L. , MARCHETTI S.) 44:39, IORI D. (WATSON G.) 48:09, KELLY R. (SIMON T. , DI STEFANO M.) 48:51

Tiri Milano : 32 (9, 11, 12)

Tiri Fassa: 17 (6, 5, 6)

Penalità Milano: 18 (10, 4, 4)

Penalità Fassa: 18 (4, 10, 4)

Arbitro: LOTTAROLI FABIO

Linesmen: MARRI LUCA – ALFI ALDO

Tags: