Alleghe-Renon: le Civette abbonate ai pareggi

di Camilla

ALLEGHE – RENON 3 – 3 (0:1; 1:2; 2:0)

Quanta fatica per bucare la rete. Portieri bravi, ma…attaccanti complici. In questo inizio di stagione il tallone d’Achille dell’Alleghe sembra proprio il suo attacco: pur lavorando molto e creando altrettanto non riesce a concretizzare.
Il Renon, che è una squadra quadrata con individualità di spicco, sembra nelle prime due frazioni giocare come il gatto con il topo. Lascia sfogare i padroni di casa chiudendosi a riccio e non concede mai azioni limpide da finalizzare. Gli ospiti impongono fin da subito il proprio gioco: prima non riescono a sfruttare al meglio una doppia superiorità, ma successivamente al 17.05, con la Tegola Canadese ancora una volta con un uomo in meno sul ghiaccio, trovano la rete del vantaggio con l’ex bolzanino Dorigatti.
L’Alleghe sbanda, ma mantiene il risultato ancora in bilico e ristabilisce gli equilibri grazie a Nicola Fontanive in apertura della seconda frazione.

La partita si fa vivace con numerosi capovolgimenti di fronte. Chi la spunta è ancora una volta il Renon che con il solito Dorigatti, durante l’ennesima superiorità, beffa l’estremo Askey. Gli ospiti sfruttano il momento di difficoltà dei padroni di casa, accelerano il ritmo e trovano la terza marcatura allo scadere del secondo tempo con Egger.
Completamente trasformato, l’Alleghe scende sul ghiaccio negli ultimi venti minuti di gioco con una grinta insperata, accorcia le distanze con il capitano Lino De Toni e pareggia il conto con uno strabiliante tiro dalla blu di Bilotto allo 13.22.
Nel frattempo Tuzzolino non si smentisce e si becca 10 minuti per cattiva condotta. Negli ultimi minuti le civette assediano disperatamente la porta del Renon ma il risultato finale non cambia.