Il punto dopo il primo mese

di Andrea Turchet

Stagione iniziata anche per la massima lega tedesca. E questa del 2007/2008 sarà anche l’ultima con il tetto di stranieri fissato in dodici unità. Dal prossimo anno infatti ogni team potrà averne un massimo di dieci.

Con le partite di ieri è stato completato il programma della settimana 5. In questo primo mese si è messa in mostra principalmente la formazione degli Eisbären Berlin con un ottimo 85% di vittorie frutto di ben otto vittorie ed una sola sconfitta. Gli Orsi Polari, che avevano conquistato il titolo nelle stagioni 2004/2005 e 2005/2006, lo scorso anno, dopo aver fallito in semifinale l’assalto alla Deutscher Eishockey Pokal (la coppa che mette a confronto sia formazioni della DEL che della DEB), erano usciti dai giochi nella sfida di qualificazione ai quarti di play off con i Frankfurt Lions, attuali leader.

Completano il poker delle prime della classe Sinupret Ice Tigers e Kölner Haie. Le Tigri di Norimberga detengono inoltre il primato di team meno disciplinato con la media di 26,7 minuti di penalità a partita.
Andamento altalenante per le tre inseguitrici, Düsseldorfer Metro Stars, Hannover Scorpions ed Hamburg Freezers, mentre potrebbe essere più in alto l’ERC Ingolstadt, trainata dagli ottimi Boguniecki, topscorer della lega con un ottimo 4+13 in 11 presenze, e Yannich Seidenberg.
Non sorridono per niente le Aquile di Mannheim (6° peggior attacco, 6° peggior difesa, e ben 261 minuti di penalità), campioni uscenti, che hanno forse finora trovato nella trasferta il loro punto debole (una vittoria e tre sconfitte).
Scorrendo la classifica troviamo Straubing Tigers, Augsburger Panther (difficile che i tifosi svevi possano dimenticare il deludente 13° posto dello scorso campionato), Iserlohn Roosters e Krefeld Pinguine.
Chiudono, con una differenza reti già grave, i neopromossi Grizzly Adams Wolfsburg (3 vittorie e 7 sconfitte) e Die Fuchse di Duisburg (1-9).

Come detto il giocatore più prolifico è stato fino a questo punto Eric Boguniecki, mentre la classifica dei portieri vede primeggiare Travis Scott di Colonia, seguito da uno dei grandi della scuola svizzera, Reto Pavoni (Krefeld)

Tags: ,