Ligue Magnus: 6a giornata

di Federico Mazzetta

La quarta giornata di Magnus Ligue ha visto protagoniste le squadre savoiarde, in particolare Chamonix e Morzine, opposte anche in Coupe de Ligue: gli Chamois in campionato sono stati sconfitti in casa per 3-6 dai Pinguini di Morzine, con un vantaggio convalidato da una tripletta dello svedese Jonny Agren; tuttavia gli Chamois hanno creduto sino alla fine, hanno segnato la loro ultima rete al 12’ del terzo tempo con Yannik Riendeau, senza però riuscire a ribaltare il momentaneo 3-5. Insomma la sfida è stata la stessa che si era già vista in Coppa di Lega, nella quale i Pinguini hanno combattuto di fronte ad uno Chamonix incapace di reagire, col portiere chamonard Johan Scanff protagonista della partita, bombardato dai tiri dei Rozenthal, Zwickel, Brodin e dell’asso svedese Agren. Il risultato dal 34’ di gioco non è più variato 4-0.

Amiens-Rouen è stata la partita più seguita, con 2300 persone paganti, che hanno assistito alla sconfitta dei padroni di casa, in svantaggio dal settimo minuto di gioco, con un goal di Eric Doucet, attualmente top scorer del campionato transalpino.
Un altro record della giornata è stato stabilito dal gol di Sami Salonen dell’Angers, assistito da Albet e Lacroix: dopo solo 1’09" segna nella porta del Villard che, in un match davvero impressionante, subisce ben 8 reti, concluse al 12’ del terzo drittel dal finlandese Matias Metsaranta, attualmente una delle promesse dell’Angers.
La squadra di Briançon, reduce dal successo a Megeve col MontBlanc per 2-3, ottiene la stessa vittoria in casa contro l’Amiens, squadra che ha rallentato il passo dopo l’entusiasmante partenza delle prime giornate. La tifoseria dei Diavoli Rossi di Briançon, che negli anni hanno conquistato grande popolarità in città, potrà incontrare i propri beniamini del ghiaccio al “Forum des Diables Rouges”, primo di una serie di incontri organizzati dalla società in Place Centrale 1 durante i quali sarà possibile porre direttamente domande ai giocatori e ai membri della società presenti.
La neopromossa Strasbourg gioca con ottimismo questo campionato, con un programma di rilancio che coinvoge la città e le tv locali, ma i risultati condannano la squadra alsaziana al fondo della classifica, con la sconfitta 9-3 subita a Rouen, dove sono stati più che necessari gli incoraggiamenti del capitano finlandese Tommy Flink, giocatore 35enne delle Stelle Nere dal 2001, allora in 1° Divisione.
Nella quinta giornata nuovo successo dei Ducs d’Angers, che possono così festeggiare l’arrivo del piccolo Emil, figlio del portiere finlandese Ville Koivula, contro gli Chamois per 5-3.
Grazie alle reti segnate da Hermanni Vidman, Tomas Baluch (2 volte), Matias Metsaranta et Yven Sadoun, i ragazzi di Dusseau hanno raggiunto l’en plein di 5 vittorie su 5 partite, in una stagione eccezionale che ha acceso grandi speranze nel pubblico, come testimoniano i numerosi video pubblicati sul web. Restando alla quinta giornata, grande vittoria per 5-3 del Tours contro Villard de Lans, team ancora probabilmente distrutto per la sconfitta subita ad Angers per 8-1.

I risultati della sesta giornata del 6 Ottobre:
Briançon – Rouen : 2 – 1 OT
Angers – Tours 3-2
Villard –MontBlanc 2-3 OT
Strasbourg -Grenoble 3-5
Amiens – Morzine 2-0
Epinal – Caen 7-3
Dijon-Chamonix verrà disputata in data da destinarsi.
Come si può vedere, grande ripresa di coscienza da parte del Villard, che prova a dimenticare lo sfortunato esordio in campionato. E’ stata ancora sconfitta ma solo all’overtime dalla squadra alpina. La sfida di cartello è stata senza dubbio Angers-Tours, che in questa stagione si sono già incontrate ben due volte in Coupe de la Ligue, nella quale i Ducs avevano vinto 1-7 al Patinoire Municipale di Tours e 5-4 sul ghiaccio di casa, qualificandosi quindi come i veri antagonisti dei Diavoli Neri.
Continua l’agonia del Caen, squadra purtroppo criticata anche dalla sua stessa tifoseria, già nell’incontro disputato contro la corazzata Briançon, tanto che il sito della squadra recita più o meno così: essere battuti dai più forti è normale ad una sola condizione….che i perdenti si siano drogati, o almeno dimenticati di applicare le regole fondamentali dell’hockey.
Comunque sia il Caen nella sesta giornata è riuscito a vincere almeno il primo drittel, grazie ai 3 gol segnati da Chauvel, Gomane e Liska, dopodichè è subentrata la crisi, simile a quelle già viste nelle altre partite.
Nell’anticipo pomeridiano delle 17.30, insuccesso per le Stelle Nere che riescono però a tener testa ai Bruleurs de Loups, segnando il primo goal dopo solo 4’ di gioco grazie al trentenne attaccante slovacco Daniel Sevcik. I Bruleurs de Loups ottengono un effimero pareggio dopo altri 4 minuti di gioco combattuto grazie al goal del giovane Sacha Treille, assistito dai compagni Broz e Petterson; al 10’ alsaziani nuovamente in vantaggio grazie a Lacasse. Nel terzo drittel, saranno le reti di Tyler Scott e Martin Masa a portare la vittoria a Grenoble, che si conferma imbattuta in tutte le 5 partite giocate: Grenoble, ancora priva di Perez a causa di una ferita alla caviglia e Tartari a causa di una ferita al ginocchio, deve infatti ancora giocare il recupero della pima giornata a Dijon.

La classifica aggiornata alla sesta giornata quindi è la seguente:
Angers 12
Grenoble 10 , 1 partita da recuperare
Briançon 10
Rouen 7, 2 partite da recuperare
Mont-Blanc 7
Amiens 7
Epinal 6
Morzine 6 , 1 partita da recuperare
Tours 6
Villard 3
Dijon 2, 3 partite da recuperare
Strasbourg 2
Chamonix 2, 1 partita da recuperare
Caen 1 , 1 partita da recuperare