Il Fassa stritola l’Asiago

di Davide Trevisan

ASIAGO-FASSA 2-8 (1-2;0-4;1-2)

E’ amaro il ritorno in pista per i ragazzi di coach Camazzola che sono stati sconfitti per 8 a 2 da un Fassa che ha piazzato l’uno-due decisivo ad inizio secondo tempo non concedendo ai padroni di casa la possibilità di tornare in partita. Fassa che scende in pista privo dei due stranieri York e Ovington mentre l’Asiago ha schierato tutti gli effettivi a disposizione.
A inizio partita è stato osservato un minuto di silenzio a ricordare il compianto Darcy Robinson. Ma la partita è poi decollata subito con, dopo soli due minuti, gli ospiti in vantaggio, con Busa in panca puniti, è lesto David Ceresa a sfruttare una dormita della difesa giallorossa e depositare facilmente il disco in rete. Il più vivace in casa Asiago in questi primi minuti è il piccolo Dave Borelli che ci prova due volte ma trovando però sempre pronto Tragust. Al sesto minuto arriva il meritato pareggio: Surma lavora bene un disco sulla destra e lo lascia a Stanley che da posizione defilata prende la mira e trova il corridoio giusto sul palo lontano. L’Asiago è galvanizzato dal gol e preme sull’acceleratore, John Parco s’inventa un numero dei suoi e dribbla come birilli i difensori fassani prima di essere steso da Marchetti. Nel successivo powerplay ci prova due volte il giovane terzino Testa ma Tragust compie una prodezza sul rasoghiaccio destinato all’angolino. Nel finire della superiorità errore di Stanley che innesca il contropiede ospite con Marchetti che perde il duello ravvicinato con il portiere di casa. A metà frazione Benetti mette in mostra il suo pattinaggio a dir poco esplosivo e brucia in velocità un difensore che non può far altro che atterrarlo per poi accomodarsi in panca puniti. La conseguente superiorità giallorossa vede un buon gioco offensivo ma purtroppo inconcludente con Plastino che sfiora per due volte la rete dalla blu. A quattro minuti dalla sirena splendida parata di Bellissimo che da disteso alza il guanto strozzando in gola l’urlo del gol di un avanti fassano. Poco dopo arriva però la rete del Fassa: Iori da pochi passi si gira bene e trova il varco giusto tra i gambali del portiere.

L’inizio della seconda frazione per i ragazzi di coach Camazzola è di quelli che tagliano le gambe; dopo soli 58 secondi infatti i ladini si sono portati sul 4 a 1. Al 28esimo secondo Watson incenerisce Bellissimo sotto la traversa, e 30 secondi dopo Herrison trova lo spiraglio dalla blu con il disco che passa tra una selva di gambe prima di gonfiare la rete. L’Asiago attacca con molta generosità e meriterebbe sicuramente il gol se non fosse per la scarsa precisione degli avanti di casa. Dopo una ghiotta occasione fallita da Stanley, Harrison cala la cinquina capitalizzando al meglio uno splendido assist di Watson. A tre minuti dalla sirena è Locatin a trovare gloria personale facendosi trovare pronto sul taglio di Iori.
Terzo tempo con Pavone sul ghiaccio al posto di Bellissimo. Nei primi minuti i giallorossi si difendono con ordine e passano indenni quattro minuti consecutivi di inferiorità. Poco dopo arriva lo splendido gol di Surma, un gol tanto cercato per l’italocanadese, che nel preriscaldamento ha indossato la maglia n° 5 di Darcy Robinson. A dieci minuti dal termine padroni di casa in cinque contro tre e possibilità di ridurre ulteriormente le distanze, ma incredibilmente a trovare la rete sono ancora gli ospiti: Surma sbaglia un appoggio e disco che è intercettato da Watson che s’invola verso Pavone siglando la sua personale doppietta. Nel finale di partita c’è gloria anche per il difensore Schaafsma che sigla la rete che chiude la partita.

MARCATORI:2.18 Ceresa in PP (Schaafsma, Barber); 6.32 Stanley (Surma); 18.42 Iori (Locatin); 20.28 Watson; 20.58 Herrison ( Plachesteiner, Ceresa); 22.58 Herrison (Locatin, Watson); 37.00 Locatin (Iori, Bourassa); 49.11 Surma (DeFrenza);51.43 Watson; 58.40 Schaafsma (Manfroi)

EMISFERO IPERMERCATI ASIAGO: Bellissimo, Pavone; Basso, Loya (A1), Mac Isaac, Plastino, Rossi, Testa; Benetti, Borrelli, Busa, DeFrenza, Mosele, Parco (C), Rodeghiero (A2), Roffo, Stanley, Strazzabosco, Surma, Tessari M, Tessari N.

FASSA: Favre, Tragust; Bourassa, Ceresa, Dantone, Ganz, Manfroi, Marchetti; Barber, Felicetti (C), Herrison, Iori, Locatin, Mascarin, Piffer, Planchensteiner, Schaafsma, Sparber, Watson.

ARBITRI: Colcuc (Gamper, Waldthaler)