EBEL: Il punto dopo la 4ª giornata

di Andrea Turchet

Quattro giornate ed è già testa della classifica per
il Vienna in virtù di 3 vittorie ed una sola partita persa arrivata dopo i penalty shot, davanti ai 2800 dell’Hali Tivoli di Lubiana. Nonostante la sconfitta i Capitals dimostrano grande carattere, rimontando nel secondo periodo 2 gol di svantaggio in soli 20 secondi. Sul risultato pesa forse la minor incisività dei fratelli Rodman che nei primi tre match avevano raccolto un buon numero di punti.
Da segnalare anche il primo scontro diretto con Salisburgo, vinto in casa dei Red Bulls grazie a 2 gol in power play. I salisburghesi, ad eccezione della sconfitta di qui sopra, non deludono le aspettative con 3 belle vittorie su Villach (5 a 1), Alba Volan (4 a 1) e Jesenice (5 a 4, entro i tempi regolamentari).
A spartire il primato con il Vienna ci pensano i Black Wings di Linz, che finora hanno perso per strada un solo punto, con il Graz, nella sconfitta per 5 a 6 ai supplementari (gol stiriano dopo 31 secondi dall’inizio dell’overtime. Da segnalare un 1+1 di Iob).
Si trovano bene tra le prime, e con il record di 3 vittorie ed una sconfitta, anche Olimpia Lubiana e Innsbruck. Tra l’altro queste due squadre si sono giè affrontate, e ad uscirne con i 2 punti sono stati i Tiroler (2 a 1).
Stentano invece, con 2 partite perse ciascuna, Villach e Graz. Per i vicecampioni è forse in parte prevista un’annata particolare, di pazienza, mentre sullo start dei 99ers pesa un brutto 8 a 1 subito davanti ai 3000 dell’Albert Schultz di Vienna.
Chiudono con un solo successo quindi l’Acroni, e con ben 4
sconfitte di fila Klagenfurt ed Alba Volan.
A fare la differenza in punti, tra queste ultime due, la sconfitta maturata solamente dopo i penalty, dei carinziani, contro l’Innsbruck. E per coach Viveiros, pensando anche all’assenza di Mike Craig, la situazione non è per nulla tranquilla.
Parlando invece di giocatori, il top scorer di queste
prime quattro giornate è Markus Peintner, con 5 realizzazioni, mentre il miglior assistman è Rob Guillet, che ha servito 6 dischi vincenti.
Il canadese ha anche accumulato il maggior numero di punti (8) della lega.
Chiudiamo dicendo che per Armin Helfer sono state 4 partite in seconda linea in compagnia de "Il Capitano" Herbert Hohenberger, con un +1 di plus/minus, ma senza punti, e per Tony Iob 2 goal + 2 assist totali, e 18 minuti di penalità (con un 10+2 all’esordio per carica da dietro).

Tags: