Riparte la SM-Liiga: tutti a caccia del Karpat

di Davide:

riparte la SM-Liiga, che dal 2009 reintroduce il meccanismo di promozione/retrocessione, e il leit-motiv è sempre lo stesso: chi riuscirà a battere il Karpat? I campioni avevano cominciato l’estate perdendo due colonne come Mika Pyöräla(al Timra-SWE) e Jari Viuhkola (New Jersey), e altri giocatori fondamentali come il canadese Ross Lupaschuk (all’Avangard-RUS) e il ceco Victor Ujcik (Vitkovice-CZE) ma le preoccupazioni dei tifosi sono durate poco, visto che per rimpiazzarla dirigenza ha portato a Oulu campioni come la bandiera Mikko Lehtonen, tornato a casa dopo una stagione sottotono in NHL e AHL, Jere Karalahti (ex HIFK), difensore dal carattere difficile, il promettentissimo Kristian Kuusela (Assat), l’esperto Timo Vertala (HV71 – SWE) e, continuando la tradizione dei giocatori cechi, l’ex capitano dello Sparta Praha Ondrej Kratena. Proprio per sottolineare il legame che esiste tra il Karpat e l’hockey ceco, i gialloneri hanno comprato il 10% delle quote dell’ Vajgar Jindrichuv Hradec, club ceco di seconda divisione.

Le rivali degli ermellini sembrano sempre le stesse: Jokerit,HIFK e HPK.
I giullari non hanno badato a spese: su un telaio già molto forte sono stati inseriti il difensore Marko Kauppinen (Tappara), gli attaccanti Tommi Santala (Vancouver Canucks – NHL)e Ville Leino (HPK) e la ciliegina di Jussi Markkanen (Edmonton Oilers) in porta a sostituire Juuso Riksman, finito a St. Louis.
Pesca nelle minors nordamericane l’HIFK, che riporta a casa Hannu Pikkarainen (Hartford Wolf Pack-AHL) e scommette sull’americano Ryan Vesce (Binghamton Senators-AHL). Attenzione ai gioiellini Janne Keränen e soprattutto Max Wärn, 19 anni e considerato un attaccante dal grande futuro.
L’HPK, infine, prende il totem del TPS Kai Nurminen (38 anni),il difensore canadese Cole Jarrett (Eisbaren Berlin – GER), e lo svedese Emil Lundberg (SaiPA) ma sembra un gradino sotto le altre tre.