La Valpe vince il I° Memorial Mauro Ferrando

di Paolo Vola:

Splendida serata ieri sera al Cotta Morandini: 1.200 persone hanno assistito al debutto dei biancorossi in un suggestivo contesto in cui le giovani aquile meranesi non hanno demeritato. Un ringraziamento va subito alla dirigenza del Merano, in particolare a Max Ferragina, per avere accettato con entusiasmo il nostro invito alla manifestazione.
E’ finita 4 a 1 per la Valpe che ha lasciato intravedere un potenziale impressionante.
Si parte con il saluto affettuoso dello stadio a due idoli dello scorso anno, Mike Di Stefano e Marco Pozzi, che non hanno voluto mancare alla serata.
Poi è un trionfo di musica, luci, fumi e urla di un presto afono Maurone Vignolo per la presentazione ufficiale della squadra.
La Valpe con le nuove divise biancorosse è al gran completo anche se Tomasello e Lizotte sono arrivati solo in mattinata; tra i pali parte Platè.

Pronti via e Merano, in formazione largamente rimanaggiata dalle assenze di Huber, Pixner, Gallo e Alderucci, è subito annichilito e sotto di tre goal in 13 minuti.
Inizia David Stricker, ben imbeccato dalla coppia Petrov-Meneghetti; raddoppia Harikkalla con la prima bomba devastante dalla blu della serata; tris di Capitan Dino Grossi dopo combinazione Tomasello – Lizotte.
Poi la Valpe tira il freno e di fatto il match diventa un buon allenamento per tutti.
Nel secondo tempo Harikkala scheggia la traversa e poi piega il giovane goalie Camin con un’altra sventola dalla distanza per il 4 a 0.
Il terzo tempo è tutto meranese, con i giovani di Mandrake Lilljieborn tesi a nobilitare la loro trasferta torrese e bravi a bucare Demetz, subentrato a Platè, con Unterkofler per il 4 a 1 finale.
Nell’intervallo si è svolta la cerimonia di intitolazione della Curva Ultras a Mauro Ferrando alla gradita presenza del presidente provinciale FISG, dott. Bellion, della Regione Piemonte, main sponsor Valpe, rappresentata dal dott. Ferraresi e dell’assesore Donzino della Comunità Montana.
Troppo presto per fare commenti sulla squadra e sui nuovi arrivati ma in attacco già appare da sogno sia la coppia Tomasello – Grossi, coadiuvata dal dinamismo di Kevin Senoner, sia la linea Petrov – Stricker – Meneghetti. La terza con Silva – Donati – Giugliano farà indubbiamente la differenza.
La difesa, oggettivamente poco impegnata, ha mostrato in gran spolvero Tremola e Biz Senoner; Lizotte ingiudicabile dopo il volo da Montreal, Siren già assai tonico e dinamico e poi lui, il bombardiere B52 finnico: Jaakko Harikkala.. semplicemente devastante quando decide di fare muro dietro e di armare lo slap!
Un’ultima parola per i nostri giovani: ieri sera hanno giocato, molto e assai bene, una nidiata di piccoli talenti valligiani sulle orme di Stefano Coco: i loro nomi sono Andrea Ricca, Luca Rivoira, Alessandro Viglianco e Simone Vignolo, a cui si aggiungeranno, dopo i test attitudinali, Pietro Canale e Gabriele Bonnet… seguiteli, ci daranno grandi soddisfazioni!
E ora tocca all’Asiago!

Dopo l’esordio nel Memorial Mauro Ferrando conclusosi con la vittoria per 4 – 1 contro il Merano Marsilli, la Valpe riprende il ritmo serrato degli allenamenti in previsione della doppia impegnativa sfida contro la Emisfero Ipermercati Asiago, squadra plurititolata che disputa il campionato di massima serie .
Si comincerà sabato 15, alle ore 20.30 all’Odegar di Asiago; venerdì 21, con anticipo alle ore 20.00, si replicherà al Cotta Morandini di Torre Pellice.
L’Asiago sarà un banco di prova assai più ostico per i biancorossi di Da Rin; la rinnovata squadra dell’altipiano è infatti reduce da un sonante 8 a 0 inflitto all’Appiano, avversaria tra le più temibili nel campionato di A2.
Arrivato Jim Camazzola in panchina, gli asiaghesi hanno pesantemente rinnovato il proprio roster dopo la deludente stagione appena conclusa.
Pur non rinunciando alla propria strategia societaria finalizzata alla crescita dei talenti prodotti dal vivaio, sono arrivati ad Asiago il portiere Daniel Bellissimo, i difensori Dave Mc Isaac e Nick Plastino e gli attaccanti Dave Borrelli, De Frenza (ex Pontebba) e soprattutto Chris Stanley, autore di ben 4 reti nella goleada d’esordio, che si prevede devastante in coppia con il capitano John Parco.
Sarà inoltre l’occasione per rivedere in pista gli ex Valpe Benetti Marco Rossi e, soprattutto, Luca Roffo.
L’anno scorso l’amichevole finì, a sorpresa, 3 a 0 per la Valpe e fu il preludio di una stagione sportivamente bellissima (vedi foto Studio Gil € Mon – Torre Pellice).
Per il match casalingo si conferma l’ingresso gratuito per abbonati e minori di anni 14; il prezzo del biglietto d’ingresso sarà di 8 €.