Euroregione: Pontebba-Ljubljana 1-4

di CFS

Generali Aquile FVG-Olimpija Ljubljana 1-4 (0:0,0:3,1:1)

Un Pontebba a ranghi ridotti tiene testa ad un Ljubljana già in formato campionato (insieme all’altra formazione slovena Jesenice ed all’Alba Volan ungherese parteciperà all’Erste Bank Eishockey Liga, il campionato austriaco) dove spicca l’ex cortinese Kenny Corupe che torna a calcare il ghiaccio di un palazzetto italiano allo stesso modo in cui lo aveva lasciato a fine stagione: vincendo e dando spettacolo.
Al Pontebba, ritornato sul ghiaccio solo lunedì, mancano ancora tre pedine fondamentali: Burgess e Cavanaugh in attacco, Cooper in difesa. Nel Ljubljana presenti, oltre a Corupe, altri ex "italiani", Jeremiah Mc Carthy(Milano) e Greg Kuznig (Fassa).
Partita piacevole, con un primo periodo con vari capovolgimenti di fronte, nel Pontebba si fanno vedere Aquino in sortite solitarie e Lefebvre, ma la difesa slovena e l’estremo Westlund non si lasciano intimidire, sull’altro fronte gli attacchi di Corupe e Slak e Kontrec trovano Carpano sempre pronto.

Nel secondo periodo la panchina corta e varie penalità inflitte al Pontebba si fanno sentire: apre le marcature Intranuovo e nel giro di pochi minuti in power play Corupe serve sottoporta un disco che Kuznig devia alle spalle di un incolpevole Carpano dalla visuale coperta dai suoi difensori. Le Aquile faticano ad uscire da proprio terzo e sul finire del periodo è nuovamente la prima linea slovena ad andare a segno con Jardine servito da Corupe.
Nel terzo periodo le Aquile rialzano la testa, cercando di dare conforto a Coach Vassiliev che durante il secondo periodo ha dovuto lasciare la panca per ricorrere alle cure dei sanitari, colpito alla fronte da un "disco vagante": si fanno vedere dalle parti del portiere sloveno prima Lefebvre, che offre assist da dietro porta, Ciresa, poi Aquino che a gran velocità entra nel terzo avversario ma viene bloccato dalla difesa slovena, infine Romano e Aquino che insieme con una serie di ribattute sottoporta cercano la via del gol ma Westlund è bravissimo a deviare il tutto. Il Pontebba da l’impressione di crederci e la marcatura arriva al 56° da Luca Rigoni, ben smarcato da Armani. Pronti via, disco al centro ed il Lubiana riallunga le distanze andando a segno con Groznik servito da Avgustincic. Il Pontebba ci prova ancora ma l’ennesima penalità lascia il disco sulla stecca slovena fino alla sirena finale.

Reti: 26’19" Intranuovo (L), 33’03" Kuznik (L), 37’51" Jardine (L), 56’13" Rigoni (P), 57’07" Groznik (L)

Generali Aquile FVG: Carpano, Dell’olio, Ambrosi, Hecl, Armani, Lutz, Eronen, Jas, Romano, Lefevbre, Ciresa, Margoni, Demetz, Aquino, Rigoni, Vernaccini
Coach: Vassiliev

Olimpja Ljubljana: Westlund, Novinec, Mitchel, McCarthy, Kuznik, Groznik, Tavželj, Vedlin, Pavlin, Loboda, Jardine, Intranuovo, Corupe, Vnuk, Zupancic, Kontrec, Avgustincic, Music, Slak, Muric, Hocevar, Badiura
Coach: Milan Dragan

Arbitri: Colcuc (Gamper, Gastaldelli)