Riparte l’Extraliga

di Davide:
dopo un’estate ricca di novità, è ripartita in questo weekend l’Extraliga Slovacca con l’ennesima sfida allo Slovan Bratislava campione in carica e deciso a ripetersi per assicurarsi il prestigioso (e ricco) posto nella prossima Champions’ League.
Dicevamo delle molte novità estive, vediamole in breve:
il campionato si allarga, accogliendo una nuova squadra, il Kezmarok, cittadina famosa per gli impianti sciistici, con un discreto budget garantito proprio dalle attività turistiche, il parco Ski Park. Vincitore della prima divisione l’anno passato, il Kezmarok è stato accolto in Extraliga (campionato chiuso, senza retrocessioni) in virtù della buona situazione economica.
Insieme ai gialloblu, l’altra novità è rappresentata dalla partecipazione della nazionale Under 20, che giocherà i primi 3 round del campionato – fuori classifica – come preparazione ai Mondiali di categoria che si terranno a fine dicemnbre in Repubblica Ceca. Un’idea che ha fatto storcere il naso a molti, poco convinti dell’utilità della decisione e timorosi che il campionato ne risulti falsato.

Infine non una novità ma un gradito ritorno: quello della superstar Zigmund Pallfy, dopo un anno di inattività passati a curarsi i molti acciacchi al fisico, che a 35 anni si rimette in gioco con la squadra della sua città, lo Skalica.
Per quanto riguarda il campionato, registrato un esodo in tono minore di giocatori verso l’estero, con qualche ritorno eccellente, Kapus allo Slovan, che però ha perso Hurtaj (Wolfsburg) e Kukumberg (Neftekhimik-RUS) e Macho al solito ambizioso Kosice, le favorite rimangono sempre le stesse: lo Slovan campione ovviamente, il Kosice, e poi in tono minore il Dukla Trencin, che è riuscito a trattenere (fino a quando?) Jan Pardavy, il Poprad – interessante l’arrivo di David Vrbata dallo Sparta Praga, fratello del più noto Radim – e lo Zvolen. Le sorprese possono venire dallo Zilina, molto rinnovato con l’ex Val Pusteria Ottosson in porta e dal Nitra. Il Kezmarok tenterà di ben figurare al primo anno di Extraliga, con l’obbiettivo di riuscire ad agganciare i playoffs, ma il precampionato è stato ottimo, per cui attenzione alla possibile sorpresa.

Tags: