Patrice Lefebvre firma per le Aquile di Pontebba

La SG Aquile FVG Pontebba annuncia l’ingaggio del forte attaccante Patrice Lefebvre di nazionalità canadese ma in possesso di passaporto italiano essendo sposato con moglie italiana.

Patrice Lefebvre con la maglia della Nazionale italiana – foto CFS E’ un vero e proprio colpo di mercato per la società friulana che si aggiudica così "l’italo più ricercato d’Italia" visto che l’atleta, nato a Montreal (Quebec, Canada) il 28 giugno 1967, era particolarmente interessante per la maggior parte dei club italiani grazie al doppio passaporto che lo rende schierabile come italiano e soprattutto per le sue doti tecniche.

Lo stesso Lefebvre ha tenuto a precisare di aver rinunciato a molte offerte anche economicamente migliori pur di accettare la proposta biennale fattagli dal DS Gerardo Pietrafesa: il fattore chiave è stata la volontà di Patrice di poter giocare in una squadra sì ambiziosa, "Vengo per vincere" le parole del giocatore, ma anche per quanto i compagni di Nazionale gli hanno raccontato riguardo al clima particolarmente favorevole che si respira nella Val Canale.

Lefebvre ha disputato i recenti Campionati del Mondo a Mosca con la Nazionale Italiana assieme a Stefano Margoni ed Andrea Carpano i quali gli hanno raccontato come in Friuli si riesce a lavorare bene ed a concentrarsi sull’hockey senza le pressioni proprie di altre realtà, grazie ad una società seria ed ad pubblico particolarmente caldo anche nei momenti di difficoltà.

Lefebvre è un ala sinistra che non fa del fisico la sua arma migliore (168 centimetri di statura per 73 chilogrammi) ma è dotato di un talento particolare che gli ha permesso di realizzare una carriera invidiabile: l’inizio nei Shawinigan Cataractes, lega junior del Quebec (QMJHL), dove dai 17 ai 21 anni mette a segno più di 600 punti in nemmeno 300 partite e detiene ancor oggi i record di miglior marcatore e miglior assist man della lega. Le stesse qualità le ha confermate la scorsa stagione a distanza di venti primavere con la squadra del Losanna (LNB, seconda lega svizzera) dove in 56 gare ha siglato 22 reti e 86 assist fra stagione regolare e playoff.

Per lui già un trascorso in Italia, precisamente nelle fila del HC Milano Vipers dal 2001 al 2004 con cui ha vinto tre scudetti, ma di maggior spessore tecnico sono le due stagioni trascorse in DEL negli Adler Mannheim e nei Frankfurt Lions, arrivate dopo le 3 presenze in NHL con la maglia dei Washington Capitals: purtroppo per lui il fisico non gli ha permesso di puntare al migliore campionato del mondo ma in quanto a qualità tecniche sicuramente aveva, ed ha, le carte in regola per farlo.

Cristian Pascottini, www.aquile-fvg.com.