Colorado campione!

di Francesco Seren Rosso

I Colorado Eagles si sono aggiudicati la seconda Ray Miron President’s Cup della loro storia battendo gli ormai ex detentori dei Laredo Bucks per quattro partite a due. La serie, come era nelle previsioni, è stata decisamente combattuta, molto di più di quanto non possano dire i singoli risultati.
Le prime due partite, disputate al Budweiser Events Center, seguono praticamente lo stesso copione con vantaggio iniziale di Laredo, di due reti in gara-1 e di un gol enlla seconda partita, ai quali fanno seguito la rimonta dei padroni di casa. In gara-1 gli Eagels riescono a ribaltare lo 0-2 del primo periodo nel 3-2 a fine secondo tempo per poi segnare altre due reti nel terzo periodo; in gara-2, dopo il gol iniziale dei Bucks, COlorado dilagara segnando sei reti prima di subire la seconda marcatura ospite.

La serie si sposta al Laredo Entertainment Center dove in gara-3 i Bucks reagiscono e, spinti dal pubblico, si portano addirittura sul 4-0 al 35’, chiudendo di fatto la partita che vede gli Eagles accorciare le distanze, il punteggio finale sarà di 5-3.
La quarta partita vede la serie tornare in parità, e questa volta sono i Bucks a rimontare le due marcature degli Eagles avvenuta nel primo periodo con due gol per tempo: nel secondo e terzo periodo i Bucks tirano in porta 31 volte contro le sole 12 degli avversari, il che la dice lunga su come è andata la gara.
La quinta gara, l’ultima disputata a Laredo, è la partita che segna la svolta della serie: dopo il primo periodo a reti bianche, primo della serie, gli Eagles segnano quattro reti alle quali Laredo non risponde riportandosi così in vantaggio nella serie con oltreutto il fattore campo favorevole.
L’ultima partita della serie, di nuovo al Budwieser Event Center sold out per la 154° volta consecutiva ed addirittura in diretta tv, vede il rpimo periodo chiudersi sull’1-1 con soli dodici tiri totali, nel secondo periodo Laredo si porta avanti sul 3-2, ma in avvio di terzo tempo Colorado pareggia ed al quattordicesimo Greg Pankewicz, il capitano, segna la rete che chiude partita e campionato.

MVP dei playoff è stato eletto proprio Greg Pankewicz, che ha stabilito il record CHL di punti realizzati nei playoff, 32, e pareggiato il record di gol, 17. La maglia da lui indossata, così come il bastone utilizzato, saranno esposti alla Hockey Hall of Fame di Toronto. Pankewicz, nato il 6 ottobre 1970 a Drayton Valley, Alberta, Canada, è stato eletto MVP della regular season nel 2004/05; la sua carriera si è svolta interamente in Nord America, tra tutte le leghe al di sotto della NHL, in cui ha comunque disputato 21 partite, 3 nel 1993/94 con gli Ottawa Senators e 18 con i Clagary Flames nel 1998/99 con i quali realizzò tre assist.