Stanley Cup Play Offs 2007: Le gare del 30 Aprile

San Jose Sharks – Detroit Red Wings 2-1 (0-1;1-0;1-0)

Detroit inizia alla grande la partita rendendosi pericolosa dopo meno di 3 minuti con un palo clamoroso di Lidstom seguito da una penalità a carico di Rivet per aver buttato il disco fuori dal ghiaccio liberando il terzo. Il gioco degli Sharks si limita ad una pressione constante a livello della blu offensiva, che però provoca pochi turnovers. Al decimo minuto Detroit colpisce un secondo palo, ancora con un tiro dalla blu. All’11.13, con l’ennesimo tentativo dalla lunga distanza Lidstrom va a segno in power play. Se aggiungiamo un miracolo di gambale di Nabokov al quindicesimo, ed un parziale di 16 tiri a 6 per Detroit fino a quel punto, si può capire bene che il vantaggio delle alette rosse sia più che meritato. Le cose potrebbero cambiare negli ultimi due minuti del periodo, quando San Jose usufruisce del suo primo power play. Dopo un disco salvato sulla linea da Hasek su tiro di Cheechoo e la moviola che nega il goal agli Sharks, Rivet prende una penalità per bastone alto, vanificando così gli sforzi del power play californiano.

Succede poco nel secondo drittel. Al 4.16 un due contro uno viene neutralizzato da Nabokov con una grandissima parata. La pressione degli Shark aumenta e, finalmente, quando San Jose riesce a manovrare dietro la porta una prolungata azione di Thornton culmina nel goal del pareggio di Clowe al 12.23.

All’inizio del terzo periodo gli Sharks sembrano trasformati, mentre Detroit progressivamente sparisce. Dopo varie occasioni, al 13.19 in power play è Cheechoo a portare avanti San Jose aggirando Hasek dopo un tiro dall blu di McLaren. Il solito Bertuzzi, poi, quando mancano 2.28 alla fine della partita, dà un colpo di bastone in fase offensiva e costringe Detroit a difendersi invece di cercare il tutto per tutto per raggiungere il pareggio.

11:13 Nicklas Lidstrom (Power Play)
Assists: Mikael Samuelsson, Daniel Cleary
32:43 Ryane Clowe
Assists: Matt Carle, Joe Thornton
53:19 Jonathan Cheechoo (Power Play)
Assists: Kyle McLaren, Ryane Clowe

Serie:
San Jose Sharks 2
Detroit Red Wings 1

New Jersey Devils – Ottawa Senators 0-2 (0-0,0-0,0-2)

Protagonisti assoluti dell’incontro sono il giovane portiere padrone di casa Ray Emery che con 25 parate coglie il suo secondo shuout in carriera nei playoff ed il suo collega Martin Brodeur che da solo mantiene in partita New Jersey lasciando passare solo 1 puck dei 34 scagliati verso di lui.

Dopo quattro minuti di gioco Spezza esulta per un goal ma dopo aver valutato la posizione del puck gli arbitri non convalidano la marcatura. Continua la pressione dei Senators che vanno vicini alla rete in diverse occasioni, in particolare nei due minuti finali giocati in powerplay ma Brodeur compie delle parate provvidenziali. Sullo stesso powerplay Vermette riesce ad insaccare il disco ma lo fa troppo tardi, la sirena ha appena decretato la fine del primo drittel.
Stessa musica nel periodo centrale: Ottawa attacca, Brodeur risponde.

Il primo goal dell’incontro arriva al quarto minuti del terzo periodo: Tom Preissing tira da posizione defilata e trova l’angolino giusto ma è discutibile il movimento di Fisher che arrivando in velocità tocca probabilmente in maniera involontaria Brodeur quel tanto che basta per sbilanciare il portiere che così non arriva sul disco. Nel dopo partita le opinioni sono contrastanti: i Senators sostengono che Fisher non ha fatto nulla di scorretto anche perchè non è entrato nell’area del portiere, mentre i Devils non sono dello stesso avviso perchè il contatto col portiere c’è stato ma accettano la decisione dell’arbitro e promettono battaglia con coach Lamoriello che pensa a qualche cambiamento in vista di gara 4 per dare maggior incisività ai suoi.
Nell’ultimo minuto arriva la rete a porta vuota ad opera di Spezza su assist di Alfredsson e Heatley.

Serie:
New Jersey Devils 1
Ottawa Senators 2