La Rep. Ceca vince senza troppe difficoltà contro l’Austria

di bklbkl

Rep.Ceca – Austria 6-1 (2-0, 1-1, 3-0)

L´Austria cerca di limitare i danni contro una delle big di questo torneo, la Repubblica Ceca.
Gli Austriaci non sembrano avere timori reverenziali, nè cercano di risparmiare le energie per la sfida decisiva contro la Bielorussia per decidere chi si salverá e chi invece dovrá giocarsi la salvezza nel relegation round.
Al 3:20 l´austro-canadese Robert Lukas si siede in panca puniti per gancio con bastone e la Repubblica Ceca prima impegna il goalie austriaco con un tiro dalla blu di Zidlicky, poi nell’azione successiva Sykora (Hlinka – Zidlicky) porta in vantaggio la squadra ceca con una canadese che passa sotto le gambe di un colpevole Brueckler.
L´Austria cerca di reagire chiudendo gli avversari per quasi due minuti nel terzo offensivo ceco, ma Cechmanek si fa sempre trovare pronto.

E’ invece nuovamente la nazionale ceca a segnare grazie a un’ottima combinazione Vyborny-Hlinka con quest’ultimo che insacca alle spalle del goalie avversario.
L’Austria sembra subire il colpo e lascia il pallino del gioco in mano agli avversari che chiudono in attacco la prima frazione di gioco.
Il secondo periodo si apre con una penalitá inflitta al numero 55 austriaco Robert Lukas per gancio con bastone, ma nonostante Vyborny e compagni facciano girare bene il disco non riescono a superare il portiere austriaco.
Al 5:35 Brueckler viene salvato dalla traversa su una conclusione di Hlinka smorzata dall’intervento di un difensore austriaco.
L’Austria cerca di rialzare la testa con un tiro dalla blu di Rebek che viene ottimamente neutralizzato da Cechmanek.
Ancora in superiorità numerica su un rebound concesso da Brueckler dopo un tiro dalla blu di Sykora, segna il suo primo gol in questa manifestazione il numero 36 Caslava.
La reazione dell’Austria è tutta in un contropiede di Trattnig che in un 1 vs 0 si fa ipnotizzare da Cechmanek.
Il goalie austriaco Breuckler non vuole essere da meno del suo collega e si supera impedendo a Sykora di finalizzare al meglio un contropiede scaturito da un grossolano errore in zona neutra del difensore Ulrich.
Gli sforzi dei biancorossi sono premiati al 17:08 quando in power play (fuori Irgl per gancio con bastone) Schuller riesce a deviare davanti a Chechmanek un tiro di Divis,ma l’albitro assegna il gol a Divis.
Le squadre vanno cosi negli spogliatoi per il secondo intervallo sul risultato di 3 a 1.
La Repubblica Ceca vuole chiudere la partita: al 04:07 Irgl scende lungo la destra indisturbato, gira dietro la porta e serve un disco d’oro all’accorrente Barinka che trafigge Brueckler e dopo 3 minuti si porta sul 5-1 con una rete di Hlinka (Zidlicky – Vyborny).
Al 50:24 a Cechmanek battuto Caslava salva sulla linea una conclusione di Divis.
L’ultimo gol dell’incontro che fissa il risultato sul 6 a 1 avviene ancora una volta in Power Play con Marek, ottimamente servito da Michalek e Cajanek.

Miglior giocatore austriaco: Lakos
Miglior giocatore ceco: Vyborny

Note:da segnalare la presenza nella terna arbitrale di Luca Zatta in qualitá di linesman.