Un Alleghe infuocato domina al De Toni

di Camilla Franceschini

Alleghe-Milano 3-0 (1:0; 1:0; 1:0;)

Le Civette non mollano mai e costringono il Milano a gara 5.
La tensione inizia a farsi sentire appena le squadre scendono sul ghiaccio, le coreografie sono pronte, i tifosi anche, l’adrenalina è a mille: ognuno vuole sostenere con la voce, ma soprattutto con il cuore la propria squadra per vivere tutti insieme questo grande sogno.L’Alleghe inizia a lottare e a combattere fin dal primo ingaggio e le conclusioni non tardano ad arrivare. E’ "Bicio" Fontanive che al 2’ minuto dal fischio iniziale, assistito da Sundblad e Harder in superiorità numerica, fa esplodere il De Toni in un boato regalando immediatamente le prime emozioni. Al 5’ minuto le Civette insistono ancora con il capitano Lino De Toni che sfiora il gol su passaggio di Nicola Fontanive e ci riprova sul rebound dell’azione successiva mandando il disco appena sopra la traversa. I Vipers tentano di ribaltare il risultato più volte avvalendosi delle superiorità numeriche già dal 6’ minuto con Alberto Fontanive in panchina puniti. Le squadre non mollano mai fino al suono della sirena; è ancora Nicola Fontanive che crea spettacolo con una discesa fulminea ma Passmore è una saracinesca.

Il secondo tempo si apre con due uomini in meno sul ghiaccio, Jakobsen e Sundblad, il che dà la possibilità agli avversari di sfondare per otto volte, ma Groeneveld, assolutamente il migliore in campo, è insuperabile. Quando le squadre tornano in parità l’Alleghe riesce a impostare nuovamente il proprio gioco. Cresce il nervosismo tra le fila dei Vipers che pagano la loro aggressività con Helfer e Sisca in panca puniti: grave errore, Chaulk non perdona assistito dai soliti Harder e Sundblad. Alleghe 2 e Milano 0. La speranza di conquistare il posto in finale non muore e il Milano continua a crederci lottando fino alla fine. Questo però non basta per sconfiggere un Alleghe su di giri e caricatissimo grazie al suo caloroso pubblico.
Nel terzo tempo c’è solo una squadra in campo: i biancorossi bombardano il golie milanese senza però trovare lo spiraglio giusto. Ci provano ancora Bilotto e Nicola Fontanive trovando però sulla loro strada un muro di nome Passmore. A un minuto dal termine i Vipers tentano la tattica del "empty-net" che porta solo a un gol strabiliante del capitano alleghese. Il vecchio leone c’è ancora e lo ha dimostrato con un tocco di classe non accontentandosi di appoggiare il disco nella porta avversaria, ma cercando un virtuosismo hockeistico con un pallonetto dalla blu che lascia l’intero palazzo a bocca aperta. Termina l’incontro con un 3 – 0 da paura che riporta in gioco le Civette. Tutti col fiato sospeso fino a domani sera, tutti pronti a sostenere ancora una volta i ragazzi in campo che si sfideranno alle 18.30 in gara 5 all’ Agorà. Sarà la partita decisiva: una delle due formazioni dovrà fermarsi qui, l’altra potrà continuare il suo cammino alla conquista del tricolore sfidando gli scoiattoli di Cortina in finale.

GOL: pt 2’02’’ F.Fonanive; st 8’29’’ Chaulk; tt 19’57’’ L. De Toni.
ALLEGHE: Groeneveld, Moretti, Bilotto, De Biasio, M.Ganz, Jakobsen, Lorenzi, Ricciardi, Ryman, Da Tos, L. De Toni, Ma. De Toni, A. Fontanive, F. Fonanive, N. Fontanive, Harder, Sundblad, Veggiato, Chaulk. ALLENATORE; M. Lusth,
MILANO: Passmore, Della Bella, Helfer, Melanson, Borgatello, Lehtonen, Strazzabosco, Scandella, Iannone, Evans, Felicetti, Chitarroni, Christie, Rigoni, Mantovani, Lorini, Savoia, Sisca. ALLENATORE: A. Insam.
ARBITRI: Metelka, Gamper, Soraperra.
NOTE: spettatori 1900.

Tags: