La settimana di NHL

di Emanuele Badessi

La settimana NHL prende il via con Detroit che, dopo l’inaspettato scivolone di Sabato con i Blues, si riscatta prontamente battendo i Ducks 1-0 (in rete per la squadra di MoTown Datsyuk) anche grazie alla grande prestazione del sempre determinante Dominik Hasek che con 25 salvataggi mette a segno il 75° shutout in carriera (7° stagionale).
I Ducks dal canto loro rialzano subito la testa infilando due vittorie consecutive nei match “on the road” di mercoledì e giovedì;a farne le spese sono rispettivamente Chicago, sconfitta per 3-1 (da segnalare la doppietta di Dustin Penner con entrambe le reti assistite da Corey Perry) e Columbus che si deve arrendere anch’essa ad Anaheim (5-2 il punteggio finale con due reti a testa per Pronger e Selanne).Columbus che arrivava da una rotonda vittoria per 4-1 su St.Louis nel quale si segnalano i due gol per Frederik Modin e la rete del 4-1 messa a segno da Rick Nash (di Brewer l’unica rete per i Blues).

Restando ad Ovest Nashville mette in carniere in settimana una vittoria ed una sconfitta battendo in casa i sempre più derelitti Oilers per 4-3 ma andando poi a perdere in casa con Detroit per 2-1.
Oilers che perdono anche il successivo match con St. Louis (5-2 il pnteggio finale in favore dei Blues)e nelgli ultimi 10 match hanno il poco invidiabile record di 1-8-1.
Minnesota rimedia 2 sconfitte nella doppia sfida con Calgary perdendo 1-0 agli shootout il match di Martedì (di capitan Iginla il penalty decisivo) e inchinandosi di nuovo alla franchigia dell’Alberta nel rematch, sempre casalingo, di giovedì per 4-2 con il primo “Hat-Trick” stagionale sempre di Iginla.
Parlando sempre di franchigie dell’ Ovest passiamo a Colorado che rincorre un problematico accesso alla post-season anche in virtù della battuta d’arresto subita nel match di martedì da Vancouver che si è imposta 3-0 al Pepsi Center per la prestazione di Roberto Luongo che ha stoppato tutti i 34 tiri scagliati verso la sua gabbia per il suo 5° shutout stagionale (32° in carriera).Dopo la battuta d’arresto di Martedì gli Avs hanno ripreso il trend positivo con la vittoria esterna per 4-3 contro Phoenix.Con questa affermazione la franchigia del Colorado è a 7 punti dall’ultimo posto utile per i playoff con 4 match ancora da disputare.Dal canto suo Phoenix prima della sconfitta di misura con Colorado inanella in settimana un secco 6-0 esterno con Dallas (da segnalare nel match 2 gol per Mike Ribeiro e 1 gol ed un’ assist per capitan Modano).Da ultimo, da segnalare la doppia sconfitta di Los Angeles (3-1 a S. Josè e 4-2, in casa, con Vancouver).
Passando ad Est da segnalare l’ennesima vittoria di Pittsburgh nel match tra le “young star” NHL con Washington (a referto Sidney Crosby con una rete e un’ assist per i Pens e Ovechkin con un’ assist per i Capitals) che si inchina 4-3.Pens che si ripetono giovedì andando a vincere 4-2 a Boston con 3 assist per Crosby ed una rete per Malkin.
Sempre ad Est, nella sfida per i playoff tra gli Habs e i Rangers ad avere la meglio è la franchigia canadese che si impone al Bell Centre con il punteggio di 6-4;la sconfitta subita tuttavia non pregiudica la posizione della franchigia di Coach Renney, anche in virtù delle contemporanee sconfitte di Carolina con i Leafs (6-1 il risultato all’ Air Canada Centre con due reti di Chad Kilger), di Tampa che cede in casa 5-2 con Florida e degli Islanders che si arrendono 3-2 al Nassau Coliseum con New Jersey.
Carolina poi perde ancora nel match di mercoledì 5-1 con Philadelphia (da segnalare i 2 gol e un’assist per Jeff Carter).
Toronto, dopo la bella affermazione sui campioni in carica di Carolina, si deve inchinare all’ overtime, nel match di giovedì, di fronte ad Atlanta (di Kozlov la rete decisiva al 4.13 del supplementare).
Nelle altre partite della settimana affermazioni per Boston su Ottawa (3-2 il finale), Buffalo su New Jersey per 4-3 e 3-2 agli shootout di Florida su Atlanta.