Slovan prima finalista

di Davide:

che lo Slovan fosse una delle favorite era chiaro a tutti, che arrivasse alla finale demolendo lo Zvolen, arrivato davanti nella stagione regolare, cosí nettamente era invece meno prevedibile: la squadra della capitale ha faticato nei quarti, perdendo due partite contro il Poprad, poi 4-2 nella serie, mentre gli eterni rivali dello Zvolen rischiavano ancora di piú andando sotto 0-2 nelle due gare casalinghe con il Nitra, ma ribaltando la serie con ben tre vittorie fuori casa. La semifinale si annunciava cosí molto equilibrata, invece sono bastate 4 gare, tra cui un incredibile 10-1 in gara 3, per eliminare una squadra arrivata stranamente piú demotivata che scarica a questo penultimo atto. Lo Slovan, dall´altra parte, conferma di avere un roster decisamente senza pari in patria, in cui brilla in questi playoffs la coppia Roman Kukumberg – Martin Kulha, devastante per produttivitá in zona gol.

Dall´altro lato del tabellone arrivano al penultimo atto il Kosice, primo al termine della regular season e facile vincitore nei quarti contro uno Skalica che aveva giá compiuto un autentico miracolo a qualificarsi per i playoffs, dopo una stagione passata in fondo alla graduatoria, e il Dukla Trencin sbarazzatosi con facilitá in 4 gare del Martin, squadra da cui ci si poteva attendere di piú. La serie di partite é ancora aperta, ma la situazione é attualmente a favore del Trencin, che conduce 3-1 la serie ed avrá dunque a disposizione almeno 2 match ball:dopo i consistenti investimenti ed il buon campionato, non arrivare alla finale sarebbe un disastro per dirigenza e tifosi dei Kosice.
Ultima nota per lo Zlina, campione uscente, che ha concluso la stagione all´ultimo posto della graduatoria, con una situazione finanziaria pessima, uno spogliatoio diventato un campo di battaglia e una figuraccia al Super Six: come sono lontani i giorni della festa.

Tags: