CCM Prifa: semifinali

di Fabio Demattè:

Ice Warriors Bolzano – Red Devils Welsberg = 3 – 2

Andiamo dritti in finale. Dopo una battaglia dura, sofferta, rischiosa a tratti, raggiungiamo dopo 90 minuti incandescenti, il nostro primo obiettivo stagionale, e cioè giocarci ancora una volta la finale e difendere il titolo fino alla fine. Pronti via ed è subito match in salita: sbagliamo noi e ci puniscono loro al primo tiro in porta dopo 29 secondi. Non c’è problema perchè Daniele Demattè ce l’abbiamo noi e a lui ne bastano 14 di secondi per rimettere a posto il tabellone. E si riparte a macinare gioco e pattinare senza sosta con loro sempre lì a dare fastidio e a chiudersi alla grande in difesa supportati dal miglior portiere della stagione. Warriors privi del loro condottiero Konrad Kostner, ancora giù in orizzontale, ma con il grande Gerty Hell a dirigere le operazioni in panca, e soprattutto un gradito ospite in borghese. GRANDE ZIGGY!!! La soddisfazione più grande della serata vederti di nuovo tra noi!!! Il secondo tempo inizia con l’ennesimo black out difensivo dove andiamo in totale confusione e una volta usciti con affanno dal nostro terzo perdiamo nuovamente il puck e subiamo la rete del 2 a 1, che ci vedrà sotto per tutta la frazione centrale. Per l’esattezza fino al 30’00" quando in superiorità numerica Fabio Demattè fa un ottimo blocco all’ingaggio e Raise infila Di Napoli con un delizioso rovescio sotto la traversa. Adrenalina pura!! Nel frattempo perdevamo il buon Mariani punito dall’arbitro con un 5 + 20 e penalità partita per tre testate verso un avversario. Fine stagione per lui. Giù aggressivo sul palo!! Terzo tempo con la prospettiva penalty davanti, ma con il grande cuore biancoviola che non smette mai di battere e la grinta dei guerrieri che non viene mai a mancare. Così dopo 5 minuti di gioco sfruttiamo abilmente una doppia superiorità numerica e con due passaggi perfetti arriviamo al terzo gol con Rossi che accompagna in rete un disco preziosissimo. Da qui alla fine 10 minuti di lunga sofferenza con Fabio Demattè out nel finale, loro con un uomo in più e senza portiere e con un icing a 3 " dalla sirena che ci fa sudare freddo. Ma arriva anche la quarta finale. Resta solo il tempo delle strette di mano e dei meritatissimi complimenti ai nostri avversari sempre corretti e mai domi fino all’ultimo secondo, prima di dare voce ai cori e spazio a stiefel e sigari. Tutti a Bressanone. Alle 18!!!

Marcatori:
00’29" T. Stemberger (T. Oberhammer) WEL
00’43" Daniele Demattè
16’55" B. Wierer WEL
30’00" Raise
40’05" Rossi
Penalità:
Warriors 37
Welsberg 24

Nell’altra semifinale Gardena Bulls e Woodheads Ortisei sono sull’1 a 1 nella serie e giocano ora la terza decisiva partita.
Gardena Bulls – Woodheads Ortisei = 0 – 2
Woodheads Ortisei – Gardena Bulls = 1 – 2

Tags: