Asiago torna alla vittoria: battuto il Pontebba

di Davide Trevisan

Asiago-Pontebba 5-3 (1-2;2-1;2-0)

Brillante vittoria dell’Asiago nel match di questa sera allo Stadio Odegar contro i friulani del Pontebba. A differenza delle ultime apparizioni in cui ad un ottimo primo tempo sono seguiti due tempi in calando questa volta i ragazzi di coach Tucker hanno fatto l’inverso finendo in crescendo e meritando appieno i due punti in palio. Assoluto protagonista della serata è stato Damian Surma rigenerato dall’arrivo di John Tucker sulla panchina.
Tra le fila asiaghesi assenze di Lucio Topatigh, Darcy Robinson e anche John Parco colpito ad una gamba dal disco nel match di martedì a Brunico. Friulani invece che scendono in pista privi dell’ex Filippo Busa e di DeFrenza entrambi squalificati.
La prima occasione dell’incontro capita sulla stecca di Johnatan Pittis, ma la sua conclusione è preda di Carpano. Qualche secondo dopo è penalizzato Surma per una carica scorretta: il Pontebba imposta subito il diamante e trova subito il gol con Eronen che ,dalla blu, coglie impreparato D’Alessandro. Al terzo minuto fiscale penalità di Cassol fischiata a Forster reo di avere il casco slacciato; nei successivi due minuti il goalie giallorosso si oppone bene sulle conclusioni di Armani prima e di Lutz poi. Al sesto Pontebba vicino al raddoppio ma il puck scagliato da Gorman danza sopra la traversa prima di divenire preda di un disattento D’Alessandro. Poco dopo anche l’Asiago ha un occasione con l’uomo in più ma Surma prima e Loya poi non trovano il varco giusto per siglare il pareggio. Pareggio che arriva, meritato, qualche minuto dopo: Ambrosi, appostato dietro porta, serve un assist profondo a Forster che poco dopo la blu non lascia scampo a Carpano sul palo lontano. La gioia del gol dura appena un minuto perché Andreas Lutz trova dalla blu il gol del 2 a 1 che chiude di fatto la prima frazione.

La seconda si apre con il pareggio dell’Asiago: Cipruss da dietro porta mette il disco in mezzo e Leinweber è il più lesto a spedirlo alle spalle di Carpano; poco dopo Pontebba vicinissimo al gol in situazione di tre contro uno: Romano tira, rebound su cui si avventa Gorman a botta sicura, ma incredibile è la parata di D’Alessandro da terra. Al sesto ci prova anche Zbontar senza esito. E’ una fase con rapidissimi capovolgimenti di fronte, in uno di questi l’Asiago passa: Mosele è pescato ottimamente da Loya sulla sinistra, controllo e tiro nell’angolino alla sinistra di Carpano. I leoni giallorossi, non paghi del vantaggio, continuano a spingere e Carpano è costretto agli straordinari per opporsi a Ciresa prima e Pittis poi. Al 15° è un palo clamoroso a negare la gioia del gol a Surma, ma nel capovolgimento di fronte Gorman ignora il solissimo Jankovich e si fa parare il tiro da D’Alessandro. A due minuti dal termine Pantelejevs si fa tutto il campo da solo ma arrivato dalle parti dello slot asiaghese tira debolmente, la difesa asiaghese non riesce a liberare e Margoni sigla il 3 a 3. I padroni di casa non ci stanno e Surma sbarazzatosi di due avversari in un “fazzoletto” impegna ancora Carpano.
Terzo tempo che si apre con la bell’azione di Nicola Tessari che mette un disco d’oro per Loya che è steso da Zbontar che si accomoda in panca puniti. Nel powerplay che ne consegue Leinweber e Surma vanno vicini alla marcatura ma Carpano si supera in entrambe le occasioni. Nel finire della penalità Lutz commette fallo e quindi prosegue la superiorità asiaghese: Loya colpisce l’incrocio dei pali e Forster sfiora il palo di qualche centimetro. In pista c’è solo l’Asiago che si affida al giocatore con più tecnica per scardinare il bunker friulano. Si erge allora a protagonista assoluto Damian Surma che dopo aver saggiato i riflessi di Carpano in tre occasioni trova finalmente il gol all’ 11° quando dalla linea blu fulmina il portiere sotto la traversa. Il Pontebba non si rianima e sono ancora Surma prima e Pittis poi a sfiorare la quinta rete. A 49 secondi dal termine coach Vassillev prova la carta del sesto uomo di movimento in più che porta però alla rete del 5 a 3 al suono della sirena firmata dall’incontenibile Damian Surma.

EMISFERO IPERMERCATI ASIAGO: D’Alessandro, Lobbia; Basso, Forster, Leinweber, Loya, Testa, Vellar; Benetti (A2), Cipruss, Ciresa (A1), Mosele, Pittis, Rodeghiero (C), Roffo, Surma, Tessari M, Tessari N, Topatigh.
SG PONTEBBA: Carpano, Dell’Olio; Armani(C), Betti, Eronen, Lutz, Periard, Rossi; Carlsson, Donati, Gorman, Jankovich, Margoni, Oberrauch, Pantelejevs, Peruzzo, Romano, Vernaccini, Zbontar.

Arbitro: Cassol
Giudici di linea: Soia, Batta.

Marcatori:1.32 Eronen in PP(Romano, Gorman); 14.05 Forster (Surma, Ambrosi);15.29 Lutz (Eronen, Margoni);21.13 Leinweber (Surma, Cipruss); 28.59 Mosele (Loya, Ambrosi); 38.21 Margoni (Pantelejevs);41.20 Surma (Forster, Cipruss); 59.59 Surma (Ciresa).