Valpellice: tempo di playoff

La grande attesa del popolo biancorosso stà per finire; mercoledì alle ore 20.30, al Pala Cotta Morandini di Torre Pellice inizierà gara 1 dei playoff contro il Caldaro.
La sfida, al meglio delle sette partite, qualificherà la vincente alla semifinale del torneo.
Inutile dire che tanta è la pressione intorno alla squadra da parte di tifosi e Società; dal buon esito della sfida dipende in gran parte la valutazione di una stagione fin qui esaltante, decisamente la migliore dei recenti anni di storia biancorossa.
I Lucci del Caldaro non sono tuttavia una vittima sacrificale anzi, per lunga parte della stagione, sono addirittura stati indicati come la “bestia nera” di Da Rin avendo inferto ai valligiani due sconfitte nel girone d’andata (4 -2 e 4 – 1 a Torre).
Nella seconda fase del campionato il coach valligiano ha invece saputo prendere le giuste misure ed ha riportato lo score in pareggio con una doppia vittoria per 4 a 2 a Torre Pellice e per 5 a 2 a Caldaro.

Nel frattempo i bolzanini hanno cambiato, per scelta o per necessità, il proprio organico; anzitutto la forzata rinuncia al proprio goalie titolare Eddy, infortunatosi alla mano, poi l’addio a “totem” Comploj per finire al cambio dello straniero tra Finnerty, tanto bravo quanto rissoso, con l’ex Pontebba Eriksson.
Di fatto quindi una formazione che schiera il giovane e talentuoso Bernard tra i pali e che si affida in difesa alla coppia composta da capitan Lobis ed al finlandese Virtanen.
Davanti una buona batteria di linee dove spicca la coppia goal Andergassen – Belcastro ben supportata dal regista Nail e dagli svedesi Wagstrom e Eriksson; solito supporto è poi fornito dai locali Ambach, Unteregger, Wirth e Felderer.
La Valpe sarà priva ancora dello squalificato Lyness e confida nel pieno recupero fisico di Grossi e Meneghetti non al meglio contro il Future.
Sono attesi rinforzi dal farm team milanese, Marco Pozzi in primis, per poter schierare un roster ancor più competitivo.
Grande responsabilità sulle spalle di Babic nella gestione dei powerplay, arma nella quale la Valpe ha fatto sempre la differenza sotto la guida di Chris Lyness, e di tutti i difensori che, guidati dall’esperienza di Tremolaterra ed Olivo e dal dinamismo di Moro e Laine con il supporto di Mondon Marin, dovranno proteggere il portierone Demetz.
In attacco sarà Mike Di Stefano, eroe degli scorsi playoff in A1 coi Vipers, a dover dimostrare di essere l’attaccante più in forma e di perforare con la sua velocità la difesa molto “fisica” dei Lucci.
Tutta la squadra di Da Rin è quindi pronta a scrivere un’importante pagina di storia con quella grande grinta e concentrazione che ha consentito la striscia di risultati utili consecutivi e che è un pò mancata nelle ultime partite della stagione.
Quindi si attende il tutto esaurito ed il solito incredibile entusiasmo dei tifosi biancorossi per spingere la squadra alla vittoria. Diretta radiofonica su RBE ed in streaming sul sito a partire dalle ore 20.30.