Intervista a Sébastien Bordeleau

di Fiorenza Zanchin

A fine partita abbiamo incontrato il centro franco canadese Sebastien Bordeleau con trascorsi in Nhl con la maglia dei Montreal Canadiens, Nashville Predators, Minnesota Wild, e Phoenix Coyotes, ora in forza al Berna.
“Il campionato svizzero è di buon livello” afferma Bordeleau, “e fino adesso con il Berna stiamo disputando una buona stagione. Siamo alla vigilia dei playoff ed il Lugano (secondo in classifica) sarà il nostro prossimo avversario. Sarà senza dubbio una grande partita visto che ormai ne mancano tre alla fine e sono tutte importanti per determinare la griglia dei playoff. Ovviamente noi del Berna avremo il vantaggio di giocare in casa. Comunque in generale il livello è molto buono anche perché ci sono degli ottimi giocatori stranieri che si adattano al gioco svizzero che non è proprio come quello canadese. Si non è un gioco uguale, ma spesso si utilizza la balaustra esattamente come in nord-america. Per esempio il Ginevra gioca alla ‘canadese’ e un giocatore come me se vuole sa esprimere la tecnica al meglio anche in questo tipo di campionato.”
Ovviamente è stato ricordato il derby giocato allo Stade de Swiss tra Berna e Langnau con una cornice di 30.000 spettatori per una partita di hockey al quanto significativa. “E’ stato veramente molto emozionante entrare in uno stadio utilizzato per il calcio e trovarci una pista ghiacciata..” enfatizza Sebastien, “Certo penso sia stata un’esperienza unica, e contrariamente a quanto si era detto il ghiaccio era veramente in ottime condizioni: molto veloce..! Meglio di alcune surperfici ghiacciate che si trovano nei palaghiacci svizzeri. Poi il pubblico era sistemato lontano dall’area di gioco ma faceva sentire comunque il suo prezioso apporto alle due squadre. Noi siamo abituati a giocare alla Bern Arena, notoramente molto rumorosa e vicina alla sua squadra, ma l’esperienza dello Stade de Swiss è stata unica e molto significativa per me perché nonostante il tifo assordante siamo riusciti a giocare con molto tranquillità.” Sebastien Bordeleau gioca a Berna dalla stagione 2002-2003, e conosce molto bene la realtà dei vari club svizzeri. “Per una squadra come il Langnau, che fondamentalmente non ha un ricco budget finanziario, il derby ha aiutato ad incrementare le casse del club.”
Ovviamente chiediamo anche l’opinione sulla squadra italiana. “Penso che l’Italia abbia una buona squadra, stasera hanno pattinato molto e hanno trovato il modo di vincere sfruttando la nostra stanchezza nel terzo periodo. Io ho giocato sebbene avessi la febbre e sono reduce dall’influenza e quindi non sono sicuramente in forma smagliante..! Anche se devo dire che abbiamo preso troppe penalità e sono state fatali per noi. Il portiere Italiano (Hell – ndr) su alcuni nostri tiri è stato veramente molto bravo.”

Tags: ,