Il punto

di Francesco Seren Rosso

Positiva la settimana apeena trascorsa per i Quad City Mallards ed i Rockford Ice Hogs: i Mallards si sono imposti con i rotondi punteggi di 9-3 e 5-1 contro rispettivamente Flint e Port Huron, grazie soprattuto a Justin Chwedoruk autore di otto punti tra le due gare, con tanto di hat trick contro Flint. Grazie a queste prestazioni Chwedoruk, che è stato insignito del riconoscimento di miglior giocatore della settimana, è diventato il miglior marcatore della sua squadra con 48 punti (17+31), davanti a Dan Parsons fermo a quota 46 e Luke Stauffacher con 41, di cui sei nelle ultime due partite.
Gli Ice Hogs invece si sono imposti per la prima volta in stagione agli shootout, contro i campioni in carica dei Kalamazoo Wings, 5-4 il risultato finale, inoltre sono stati la prima squadra ad andare in doppia cifra in questa stagione battendo i Muskegon Fury per 10-4, con ben cinque giocatori autori di almeno tre punti ed uno strepitoso Robin Big Snake autore di quattro reti ed un assist.

Gli stessi Fury sono alle prese con la loro prima mini-crisi stagionale, dato che per la prima volta hanno perso due partite di fila, mentre Todd Robinson, attuale leader dei marcatori con 92 punti in 49 partite, è a soli tre assist dal superare il record di franchigia detenuto dall’attuale giocatore del Bolzano Robin Bouchard con 420.

I Fort wayne Komets sono arrivati a quota sette vittorie consecutive, guidati dal centro J.C. Ruid terzo tra i marcatori della lega con 58 punti e da uno strepitoso Kevin St. Pierre, ancora una volta miglior goalie della settimana, imbattuto da nove partite consecutive. I Komets inolte non subiscono un gol in powerplay da ben quattro partite.

Dopo otto gare senza vittorie, è arrivata invece la prima affermazione per i Port Huron Flags contro i Muskegon Fury, grazie ad una grande prestazione del portiere Noah Runden autore di 37 parate. Si tratta della prima vittoria a Muskegon in stagione per i Flags, che nonostante una posizione di classifica tutt’altro che esaltante, si fanno difficilmente rimontare nell’ultimo periodo, come dimostra il loro record quando al 40’ sono in vantaggio, che è di 7-2-1.

Gli Elmira Jackals hanno firmato David Hymovitz, lo scorso anno ai Danbury Trashers, due volte convocato per l’All-Star Classic. In carriera, vanta 178 punti in 157 partite in UHL e cinque stagioni in AHL con Lowell, Grand Rapids e Binghamton.