Bolzano – Val Pusteria: il commento

di Fabio Demattè

Bolzano – Val Pusteria 6–5 (4:1; 1:4; 1:0)

L’Hockey Club Bolzano Villani si aggiudica, all’ultima giornata, il primo posto della regular season del campionato 2006 – 07. Bastava un punto ieri sera nel match casalingo contro il Val Pusteria, ma la vittoria e i passi falsi compiuti dalle dirette avversarie, Milano e Cortina, hanno reso possibile mantenere il primato in classifica. Un Bolzano smanioso di vendicare le ultime due sconfitte patite in campionato e Coppa Italia parte subito a tutta e in poco più di tre minuti lo scatenato Drew Omicioli porta i biancorossi in vantaggio per 3 a 1. Bellissimo il primo gol: taglio in mezzo di Drew passaggio filtrante di Mike e superfinta ancora di Drew che insacca di rovescio sotto la traversa.
Il secondo tempo si apre con la quarta marcatura del Bolzano grazie a Jeff Nelson, che appoggia in rete un passaggio di Christian Walcher dopo un primo tentativo di Bouchard. Il match sembra essere già chiuso, ma un minuto più tardi il goalie bolzanino Hell non trattiene un tiro di Aquino e Max Oberrauch è il più lesto di tutti a ribadire il disco in porta. Al 10’23” il Val Pusteria accorcia ancora le distanze con Pichler che trafigge Hell con un bel diagonale, mentre un minuto dopo Walcher porta a cinque le reti biancorosse deviando in gol un passaggio di Nelson, dopo aver sbagliato a tu per tu con Dominik Ploner, back up 19enne che sostituisce Ottosson all’inizio del secondo tempo.

La terza frazione si apre col pareggio del Val Pusteria, ma è ancora il Bolzano a controllare la situazione, colpendo una traversa con Bouchard e creando ancora diverse occasioni per chiudere il match, ma trovando sempre l’ottima opposizione del giovane portierino pusterese. La squadra di Rolf Nilsson ha bisogno di punti in vista della fase a gironi e per questo il coach svedese toglie il portiere per un uomo di movimento in più. La mossa giova solo a Drew Omicioli che realizza così il suo secondo poker in due partite segnando da centro campo l’empty net goal.
Un Bolzano compatto e ancora vincente anche se ancora non in grado di mantenere la concentrazione per tutta la partita rischiando sempre qualcosa in più del dovuto, ma una squadra pronta e carica per affrontare la fase più calda della stagione.