49a giornata: power play e overtime.

Pareggio tra Frölunda e Brynäs: si inizia con il gol di Andersson in superiorità numerica, mentre nel secondo periodo Nolander impatta in power play ed il Brynäs passa a condurre con un gol in inferiorità di Sjödin (record speciale per lui, a 41 anni è il più “vecchio” marcatore dell’Eliteserien) con Widing in panca puniti. Ma il Frölunda riesce lo stesso a sfruttare il power play andando a segno con Sundin. Il terzo periodo è a reti inviolate e si arriva così all’overtime ma non cambia il finale chiuso 2 a 2. Finisce 3 a 2 tra Skellefteå e Djurgårdens: i padroni di casa vanno in vantaggio con Wernblom in doppia superiorità numerica e vengono raggiunti da Bremberg che ruba un disco a metà campo ed a tu per tu con Hadelöv recupera il rebound del portiere ed insacca. Nuovo vantaggio dello Skellefteå in inferiorità numerica in contropiede ad opera di Kristoffersson. Pareggio nel terzo periodo di Marusak ma lo Skellefteå allunga nuovamente con Wernblom (doppietta per lui) in power play. A due minuti dalla fine il Djurgårdens prova la carta del sesto uomo di movimento, approfittando anche di un power play, ma il risultato finale non cambia. Resiste solo un tempo il Luleå nei confronti dei campioni in carica, ma poi il Färjestad prende il largo. Al gol di Kåberg replica Remberg. Passa nuovamente in vantaggio il Färjestad con Söderström ma il Luleå impatta con Hynning. Il primo periodo si chiude con il gol di Jönsson per l’allungo del padroni di casa che nel secondo periodo vanno in rete con Prestberg. Il cambio di portiere, Leinonen per Modig, non cambia l’andamento della partita ed il Färjestad va ancora in rete con Nordström che segna altri due gol nel terzo periodo (per lui alla fine 3 gol e 3 assist)inframezzati dal gol di Hoglund.Il gol di Harju per il Luleå serve solo a fissare il finale sull’8 a 3.

Sorride al Modo l’overtime nei confrotni del Linköpings: primo gol del Modo con Kuusela che raddoppia nel secondo periodo in inferiorità numerica con Blatny che segna praticamente a porta vuota portando via il disco al portiere che stava liberando da dietro la porta. Il Linköpings accorcia le distanze in doppia superiorità numerica con Martensson e porta la partita ai supplementari impattando con Emwall . Ma non passa neanche un minuto che Horava che fa tutto da solo, tira e ribatte in rete la corta respinta di Stava portando il Modo alla vittoria per 3 a 2. Portano invece ancora male i supplementari al Malmö che perde all’overtime per 4 a 5 con l’HV71. Partono bene i padroni di casa (nuovo arrivato l’ex asiaghese Levente Super per questa partita in panchina) andando a rete con Thuresson e Fredrik Eriksson. Ma l’HV71 inizia a macinare gioco e nel giro di 4 minuti va a segno tre volte con Thörnberg, Vuotilainen e Balastik prima di arrivare alla fine del secondo periodo. Thuresson però mette a segno la doppietta personale ad inizio del terzo periodo, così il Malmö impatta la partita ed addirittura allunga con Wahlberg. Ma l’HV71 non ci sta e trova la rete del pareggio con Davidsson a tre minuti dalla fine ed è lo stesso Davidsson a siglare la rete della vittoria nell’overtime. Termina 1 a 1 l’incontro tra Timrå e Mora. Nel primo periodo va a segno il Timrå con Koskinen in power play a cui replica Hulm sempre in power play. Nessuna ulteriore marcatura nei tempi successivi ed anche l’overtime non porta altre segnature concludendo l’incontro in parità. Il campionato prevede ora la sosta per gli incontri della Nazionale (la Svezia giocherà gli "LG Hockey Games" a Stoccolma contro la Repubblica Ceca, la Russia, e la Finlandia) e riprenderà il 13 febbraio.