Vittoria e primato per l’HC Merano Marsilli

ufficio stampa Marsilli Merano:

Con la vittoria per 5-3 sul Caldaro e la concomitante sconfitta dell’HC Valpellice in quel di Vipiteno, l’HC Merano Marsilli ha allungato a 10 punti di vantaggio sulla seconda in classifica e non è più raggiungibile in vetta alla classifica. Vittoria sofferta per i ragazzi di Aegerter che hanno deciso la gara in powerplay. Doppiette per Gallace, Knight e Wagström.

Con la formazione al completo, Bruno Aegerter ha inizialmente schierato Adam Russo in porta con Martin Rizzi che gli è subentrato a fine secondo periodo. Nel Caldaro assente Rainer Wirth ed il portiere titolare Justin Eddy per infortunio. Lo ha sostituito egregiamente il giovane Manfred Bernard.

Il Merano Marsilli parte con un buon tiro di Kiki Timpone al 4’ ma sul capovolgimento di fronte a Brian Belcastro in contropiede non riesce il passaggio al centro per Ambach, tutto solo davanti alla porta. Il Merano si riporta in avanti con Vanhanen che di mischia, sottoporta, non riesce a deviare il disco in rete. Rispondono nuovamente i padroni di casa con un tiro alto di Jürgen Wirth da ottima posizione. Al 6’ il neoacquisto del Caldaro, Jan Eriksson, tira una prima volta su Russo ed al 6’39 lo svedese porta in vantaggio il Caldaro, raccogliendo un rimbalzo corto del portiere e depositando il disco in rete. Al 7’ i padroni di casa si ritrovano con l’uomo in meno ed il Merano pareggia. Bella azione corale e disco per Tambijevs che sfrutta il rimbalzo per l’1-1. Il Caldaro, comunque, è in palla e si presenta più volte dalle parti di Russo. Al 12’ un disimpegno errato della difesa del Caldaro quasi regala il vantaggio al Merano. Thomas Mitterer attraversa tutto il campo in solitaria ma spara incredibilmente alto da due passi. Al 15’ i bianconeri si ritrovano in doppia inferiorità per 1’20 e subiscono la seconda rete con Wagström tra le gambe di Russo. Pochi secondi prima Nail aveva incredibilmente mancato la porta sguarnita.

Il secondo periodo inizia al piccolo trotto e quindi si deve attendere il 7’ per vedere un’azione degna di nota. In superiorità numerica Leonids Tambijevs lascia partire un diagonale che è però facile preda del giovane Bernard. Pochi secondi dopo, sempre in powerplay, il Merano Marsilli pareggia. Bel fraseggio Vanhanen – Tambijevs – Knight con il difensore che lascia partire un tiro insidioso che s’infila tra una selva di gambe (7’25). Al 12’ il Merano si ritrova nuovamente con l’uomo in più e riesce a passare con una bordata di Gallace che, servito benissimo da Saul, infila il palo corto di Bernard. A giustificare il momentaneo vantaggio ci pensa Massimiliano Gallo con un palo che gli nega la gioia del successo personale. La più nitida delle occasioni per i padroni di casa arriva verso la fine di periodo. Russo è pronto ed in spaccata chiude bene. Il portiere, su scelta tecnica di Aegerter, lascia la sua gabbia al 19’16 con Rizzi che gli da il cambio.
Il portiere meranese si mette in luce subito al 3’ del terzo periodo con un intervento d’istinto su Belcastro e sul capovolgimento di fronte Bernard non è da meno su Timpone. Al 3’33 il Merano Marsilli allunga con un tiro raso ghiaccio di Gallace che infila le gambe di Bernard. Passano pochi secondi ed il Caldaro accorcia le distanze. Al 4’48 Wagström raccoglie un rimbalzo e con un tiro potente depone il disco sotto la traversa dell’incolpevole Rizzi. Periodo che resta emozionante ed il risultato in bilico con Gallo che spreca dopo un buon assolo davanti a Bernard. Ultimi minuti in inferiorità per il Merano che prima sciupa il colpaccio con Tambijevs a tu per tu con Bernard. Pochi secondi dopo (18’47) Rizzi salva su Eriksson ed il Caldaro toglie Bernard per un sesto giocatore di movimento. La tattica però non ha successo visto che al 19’43 Knight recupera un disco in difesa e da lontano lo scaglia nella porta ormai sguarnita per il 5-3 definitivo.

Il tabellino:

SV Caldaro: Manfred Bernard (Fabian Hafner); Christian Morandell “A”, Armin Falser, Leonhard Rainer, Patrick Schweigkofler, Mathias Lobis “C”, Jani Virtanen; Armin Ambach, Jürgen Wirth, John Nail “A”, Jan Eriksson, Martin Felderer, Ivo Unteregger, Christian Ambach, Patrick Thomaser, Brian Belcastro, Daniel Wagström, Alexander Andergassen;
Coach: Brian De Bruyn

HC Merano Marsilli: Adam Russo (Martin Rizzi); Christian Alderucci “A”, Andreas Huber “A”, Lorenz Von Pföstl, Hannes Oberdörfer, Steven Gallace, Mike Knight; Christian Timpone, Christian Pixner, Massimo Ansoldi “C”, Stefan Palla, Juha-Matti Vanhanen, Adrian Saul, Leonids Tambijevs, Thomas Zöschg, Thomas Mitterer, Manuel Lo Presti, Massimiliano Gallo, Andreas Palla, Thomas Pirpamer;
Coach: Bruno Aegerter

SV Caldaro – HC Merano Marsilli 3:5 (2:1; 0:2; 1:2)

Arbitri: Fratter (Mancina – Mirrione)

Reti: 1. tempo: 1:0 – 6’39 Eriksson (C – Andergassen, Wagström – EQ); 1:1 – 8’33 Tambijevs (M – Saul, Vanhanen – PP1); 2:1 – 16’23 Wagström (C – C. Morandell – PP1); 2. tempo: 2:2 – 7’25 Knight (M – Tambijevs, Vanhanen – PP1); 2:3 – 12’05 Gallace (M – Saul, Vanhanen – PP1); 3. tempo: 2:4 – 3’33 Gallace (M – S. Palla, Vanhanen – EQ); 3:4 – 4’48 Wagström (C – Andergassen, Unteregger – EQ); 3:5 – 19’43 Knight (M – unassisted – ENG);