Intervista a Trudel

di Fiorenza Zanchin

Dopo un’astinenza al gol di un paio di settimane, il canadese Trudel è finalmente tornato a segnare.

L’Ambrì ha giocato bene e ha meritato di vincere: “Certo dopo la partitaccia contro lo Zurigo abbiamo rivisto il filmato dell’incontro,” afferma Trudel, “e nonostante il risultato negativo, Huras era soddisfatto dell’incontro.. anche perché abbiamo tirato in porta 36 volte. L’hockey è così: a volte il disco entra mentre in altre occasioni non si riesce a segnare.. ma per i tifosi l’importante è vincere. Huras con noi è molto sincero: se è deluso della nostra prestazione ce lo dice subito! Bisogna continuare a lottare… Ad Ambrì ora tutte le partite sono difficili.”

Smentendo tutte le notizie apparse in questi giorni sulla stampa ticinese, abbiamo trovato un Trudel al quanto motivato: “I tifosi devono capire che un giocatore da solo non può fare nulla… serve che tutti i componenti della squadra diano il proprio apporto visto che sul ghiaccio siamo in cinque e non uno solo! Tutto quello che hanno detto su di me in questi giorni è falso, non bisogna credere a tutto. Sai io non ci faccio più caso. Sono tre anni che si parla di me ma io continuo a fare il mio lavoro dando tutto per la maglia dell’Ambrì.”

Tags: