Canucks e Predators a manetta!

di Cristian.

La stagione NHL sta accelerando in vista della pausa per l’All Star Game, quindi negli ultimi quattro giorni sono almeno due gli incontri disputati da ogni squadra. Cominciamo con chi ha giocato di più con ben tre gare in quattro giorni.
Bruttissimo periodo per i Montreal Canadiens in evidente crisi di gioco (4 vinte e 6 perse nelle ultime 10 giornate): due sconfitte senza segnare nemmeno una rete (2-0 a Detroit e 4-0 in casa contro i Canucks dell’ex Bulis andato a segno) mitigate lievemente dal successo contro Atlanta (4-1 con reti dei giocatori più contestati del momento, ovvero Kovalev e Samsonov) che permette agli Habs di mantenere il quarto posto nella Eastern Conference.
Non se la passano meglio i Kings che perdono tutte tre le gare contro Dallas (3 a 1), Atlanta (6 a 2 con hat trick per Hossa) e St. Louis (3 a 1) con i soli Cammalleri e Kopitar attivi. Anche Gli Islanders lasciano a desiderare riuscendo a vincere (4-2) solo contro dei Flyers ormai allo sbando e cedendo i due punti a Pittsburgh (5 a 2 il finale con doppiette di Christensen e Crosby) ed ai Lightning.

Proprio Tampa Bay è una delle squadre più "calde" del momento (7 vinte e 3 perse nelle ultime 10) spinta dalle performance di Holmqvist fra i pali e soprattutto dalle giocate decisive delle proprie stelle, Prospal, St.Louis, Richards e LeCavalier che a suon di gol hanno sconfitto 4 a 3 gli Islanders e 3 a 2 i Devils agli shoot out, mentre è arrivata una sconfitta a Toronto (4 a 2) contro dei rivali nella lotta per l’accesso ai playoff.

Impresa dei Bruins che venerdì battono in casa i Sabres 3 a 2 ai rigori, sconfitta prontamente vendicate mercoledì quando a Buffalo i padroni di casa si impongono 6 a 3 contro Boston con 2 gol decisivi di Daniel Paille. Nei Bruins particolarmente in evidenza il giovane Kessel (2 reti e 2 assist in 3 gare) ed il centro playmaker Savard le qui prestazioni (2 goal e 4 assist in 3 gare) regalano una seconda vittoria ai rigori contro i Penguins ai quali non basta la doppietta di Malkin.
Phoenix, dopo la vittoria arrivata agli shoot out contro St.Louis (5 a 4 con 2 goal di Jovanovski), perde d’un soffio in rimonta contro Colorado (4 a 3 con doppietta decisiva del rookie Paul Stastny) e viene demolita dagli Sharks (2 a 5: Marleau, Cheechoo e Thornton incontenibili); comunque buon momento per la squadra allenata da Wayne Gretzky reduce da 6 vittorie e 4 sconfitte nelle ultime 10 uscite, come sono abbastanza in forma anche i St.Louis Blues che vincono sorprendentemente ad Anaheim 6 a 2 denotando un certo cedimento dei Ducks nei quali si vede solo Selanne anche nella successiva sconfitta (4 a 1) ad Edmonton. Anaheim infatti nelle ultime 10 apparizioni ha raccolto solo 2 vittorie e due sconfitte dopo i tempi regolari, quindi pochi punti messi in cascina ed infatti è arrivato il sorpasso i vetta alla Western Conference dei Nashville Predators. Nonostante la sconfitta 5 a 3 alla Joe Louis Arena di Detroit (2 goal di Zetterberg e 4 assist di Datzyuk), i punti conquistati contro Calgary (5 a 3) e nel 4 a 0 contro Columbus portano il rendimento a 8 vittorie su dieci incontri; in evidenza Legwand (3 gol e 3 assist), Erat (2 gol) ed i portieri Toskala e Mason.

Meglio di loro solo i Vancouver Canucks che sono la squadra del momento. Le ottime prestazioni di Luongo e delle prove corali spingono i canadesi in vetta alla Northwest Division ed al conseguente terzo posto nella Conference. Fanno impressione le 5 vittorie esterne consecutive.
Non avrà gli stessi ritmi ma anche il cammino dei Senators è invidiabile: l’arrivo di Comrie (regolarmente a referto) sembra essere stato la svolta della stagione avendo risvegliato capitan Alfredsson e Schaefer, due pedine fondamentali. Solo la sconfitta (2 a 1) proprio contro Vancouver ha impedito ad Ottawa di scalzare Montreal dal secondo posto nella Northeast Division.

Altri risultati:
Colorado – San Jose 1-3
Columbus – Chicago 5-4 OT
Washington – Ottawa 2-5
NY Rangers – New Jersey 0-1
Carolina – Florida 3-2 OT
Edmonton – Minnesota 2-1
Calgary – Dallas 2-4
Washington – Carolina 5-2
Toronto – Florida 3-2