I Maghi rompono il ghiaccio. Letteralmente

Ufficio Stampa Wizarda Bologna

Dopo il primo tempo, le cattive condizioni del ghiaccio convincono gli arbitri a sospendere l’incontro e i Wizards perdono a tavolino.
Il primo ed unico periodo della partita rivela un Bologna in forma, nonostante i gozzovigli Natalizi, sia sul piano fisico che su quello mentale. La voglia di riscatto dopo i disastri del girone di andata è evidente. Vedendo questo sprazzo di partita non si può credere che questo stesso Bergamo avesse polverizzato i Nostri 15 a 3 solo tre mesi fa. Sul ghiaccio si disputa un incontro intenso, teso e per buona parte sostanzialmente equilibrato, ma nei momenti giusti il bel gioco dei tre francesi e di alcuni bergamaschi fa la differenza e frutta ben tre inutili gol agli avversari.
Durante l’intervallo accade l’imponderabile. L’addetto al ghiaccio ferma la Rolba per qualche istante in mezzo al campo e l’acqua calda forma un solco profondo nella pista. Si prova a colmare il solco con della neve, ma dopo mezz’ora la tenuta del rattoppo non è del tutto affidabile; gli arbitri decidono quindi di interrompere l’incontro per impraticabilità del campo. Una decisione che lascia l’amaro in bocca, specie se si considera che entrambe le squadre erano disposte a proseguire.

Le conseguenze di questa decisione sono ancora da definirsi, e di ciò si occuperà il giudice sportivo, ma molto probabilmente ai Maghi verrà inflitta una sconfitta a tavolino per 5 a 0. I giocatori bolognesi sono molto delusi e avviliti, ma anche più consapevoli del proprio potenziale e fiduciosi di poter mantenere la promessa di un girone di ritorno ben disputato.
La prossima partita sarà a Courmayeur, dove sicuramente non hanno problemi di ghiaccio. Dopo tre mesi i Wizards tornano a giocare in trasferta, e dovranno affrontare le temute Aquile valdostane.
Sarebbe un bel conforto avere con noi anche i bravissimi percussionisti che hanno animato gli spalti durante la breve partita di questa domenica, ma i Maghi riusciranno ugualmente a farsi valere. In bocca al lupo!