Il Renon pareggia col cuore

di Christopher

Ritten Sport Hockey – HC Lupi Brunico Val Pusteria 4:4 (1:3) (2:0)(1:1)

È stata battaglia vera la gara dei RITTNER BUAM contro un Brunico motivato e ben messo in campo da Coach Rolf Nilsson. I Pusteresi scendono in campo molto piú aggressivi e concentrati. Per i padroni di casa nel primo terzo c’è poco da fare, mentre i brunicensi alla prima vera occasione da rete vanno subito in vantaggio: Kelly mette in mezzo per "l ex" Aquino che da tre metri firma il vantaggio ospite, 0-1. Il Renon cerca il pareggio con Stocker, ma Markus Ottosson para in due tempi. Il Valpusteria allunga verso la metà del primo tempo con Moger che lancia Bona, il quale da destra serve in mezzo per Eriksson che firma il raddoppio. I padroni di casa replicano con Tuzzolino che vince un ingaggio nel terzo ospite si porta davanti ad Ottoson e lo supera per la rete del 1-2. Alla fine primo tempo Bona scappa alla destra, gran discesa, tiro forte e preciso in diagonale che supera Robinson posizionato fuori dai pali.

Il team targato Paul Adey nel secondo periodo si sveglia e replica con Kalmikov. Un contropiede veloce di Kachur e Tudin è concluso dall’ucraino che accorcia le distanze, 2-3. Poco dopo é Tuzzolino che serve Scelfo, ma il beniamino di casa sbaglia un gol giá fatto. I biancazzurri pareggiano al 28’ con un tiro rasoghiaccio dalla blu scagliato da Hafner s’insacca alla sinistra di Ottoson. Galvanizzato dal pareggio il Ritten Sport cerca la quarta marcatura che non arriva. La seconda metá della frazione centrale è caratterizzata da continui capovolgimenti di fronte. Le azioni più pericolose sono targate dal duo Kelly – Aquino e da Oberrauch per gli ospiti, mentre per i padroni di casa rispondono Tudin – Kachur e Tuzzolino.

Nel terzo e conclusivo drittel entrambe le compagini alla ricerca della rete che puó valere la vittoria. Sandy Moger a tu per tu con Robinson non riesce a battere l’estremo di casa. Il Renon ci prova, ma le conclusioni di Tudin-Kachur e Kaye sono tutte parate dal estremo ospite che si mostra attento, ma anche fortunato in qualche circostanza. A freddare l’Arena Ritten ci pensa Oberrauch che riceve da Aquino ed insacca il disco nel sette alla sinistra di Robinson, 3-4. Il Renon spinge ma la sfortuna nega in un paio di circostanze la gioia del gol. Le conclusioni di Scelfo, Kaye e Tuzzolino sono tutte sventate da Ottoson. Quando quasi nessuno ci credeva piú I RITTNER BUAM, spinti da oltre mille persone sugli spalti ci mettono il cuore giungendo al pareggio a novantanove secondi dalla fine: passaggio da dietro la porta di Kachur e stoccata vincente di Tudin che firma il 4-4; il puck s’insacca a mezza altezza.

Arbitri: MOSCHEN G – GASSER T – MOSCHEN A

Tabellino:

09’54" – 0:1 Aquino (Oberrauch, Kelly)
13’19" – 0:2 Eriksson (Moger, Bona)
13’55" – 1:2 Tuzzolino (Tudin, Kaye)
19’10" – 1:3 Bona (Moger, Lennartson)
24’09" – 2:3 Kalmikov (Kachur, Tudin)
28’27" – 3:3 Hafner (Tuzzolino, Kaye)
51’21" – 3:4 Oberrauch Aquino, Kelly)
58’21" – 4:4 Tudin (Kachur, Dagenais)