I Vipers espugnano Alleghe e balzano di nuovo in testa alla classifica

di Andrea Valla

Alleghe – Milano 1-3 (0-2; 1-1; 0-0)

La gara tra le Civette e le Vipere è preceduta dalla premiazione di Chitarroni da parte dell’Alleghe per i suoi trascorsi con la formazione biancorossa. L’inizio del match è caratterizzato da una fase di studio e di controllo; a rompere gli indugi, al 7.43 è Lysak che, in mischia, insacca un disco non trattenuto da Groeneveld. Successivamente i padroni di casa usufruiscono di due minuti di superiorità, durante i quali i rossoblu vengono messi alle corde proponendo Savoia come difensore in sostituzione di Strazzabosco squalificato dopo la rissa con Lewis in Milano-Bolzano. La pressione dell’Alleghe non accenna a diminuire senza riuscire a pervenire al pareggio; al contrario è il Milano a rendersi pericoloso con Sisca che colpisce il palo al termine di un’azione di contropiede iniziata da Iannone. Al 16.31 Scandella e Sisca recuperano un disco da dietro la gabbia mettendolo davanti allo slot per l’accorrente Savoia che insacca per il momentaneo 2-0. I tentativi biancorossi di riaprire la partita che si susseguono fino al termine del periodo risultano vani.

La frazione centrale è un monologo biancorosso e un’odissea per i milanesi che per 15 minuti sono tenuti sotto assedio nel proprio terzo difensivo; sono almeno 6 le nitide occasioni per i padroni di casa, ma complice una buona prestazione di Eriksson e la scarsa vena dell’attacco alleghese, non vengono finalizzate. Al 36.03 ennesimo contropiede degli ospiti con Evans che è bravo a concludere depositando il puck alle spalle di Groeneveld. Al 37.23, in situazione di superiorità per la penalità assegnata a Chitarroni, l’Alleghe riduce le distanze con Bilotto, dopo che, in precedenza, Jacobsen aveva colpito la traversa.
Nell’ultima frazione di gioco il Milano si presenta sul ghiaccio meno remissivo, pur lasciando ai padroni di casa le maggiori iniziative; la partita, nella prima metà del tempo corre sui binari dell’equilibrio, senza registrare grosse opportunità da rete per le due formazioni. Con il passare dei minuti l’Alleghe spinge sull’acceleratore, ma nonostante il predominio sul ghiaccio vede allontanarsi la conquista di almeno un punto che servirebbe a muovere la classifica. Negli ultimi 5 minuti i biancorossi godono di due superiorità durante le quali il portiere avversario nega la gioia del secondo goal. Al 58.11 vengono comminate due minuti di penalità a Lehtonen e Lusth, coach dell’Alleghe, tenta la carta disperata di togliere il proprio portiere per un uomo di movimento in più, ma anche questa mossa non dà i frutti sperati. Nei secondi finali, un tiro di Chitarroni a porta vuota lambisce il palo e chiude la partita.

0-1 7.43 Lysak (Christie – McCarthy)
0-2 16.36 Savoia
0-3 36.03 Evans
1-3 37.23 Bilotto (Sundblad) PP

Tags: