Il Pontebba sbanca L’Odegar

di Davide Trevisan

Asiago-Pontebba 2-3 (1-2;0-1;1-0)

Dinanzi ad una discreta cornice di pubblico l’Emisfero Ipermercati Asiago esce sconfitto di misura dal ghiaccio dell’Odegar. Alla fine il risultato premia la buona prova del Pontebba che si è rivelato più cinico rispetto ai padroni di casa.
Pesanti assenze in casa giallorossa: a quella annunciata di Nathan Forster si aggiunge quella, all’ultimo ora, di Darcy Robinson; i friulani scendono in pista privi dell’ex-Fassa Margoni e schierano gli ex Armani, Busa, Dell’Olio, Romano e Rossi
Asiago che si fa subito pericoloso con Pittis che si vede deviare la propria conclusione da Carpano, le Aquile rispondono due minuti dopo quando De Frenza non trova il varco giusto da due passi.
Ciresa al quarto minuto ha una buona occasione ma il suo tiro è respinto; sul capovolgimento di fronte il Pontebba passa: Busa serve Romano che allungandosi spizzica il disco trafiggendo D’Alessandro tra i gambali. L’Asiago prova ad imbastire una reazione ma ha le idee confuse e spesso fallisce il passaggio decisivo. Ci pensa così Parco a riportare in parità le sorti del match: il numero otto elude due difensori e serve l’accorrente Benetti che segna a porta vuota. Poco dopo l’Asiago disputa malamente due superiorità numeriche mentre le aquile alla prima occasione non perdonano: a pochi secondi dalla sirena con Surma in panca puniti è Zbontar a portare in vantaggio gli ospiti.

E’ ancora Pittis a rendersi pericoloso alla ripresa delle ostilità ma il puck, deviato da un difensore sibila di poco a lato. La prima occasione del Pontebba porta la firma dell’ex Nicholas Romano che si vede respingere il tiro da un ottimo D’Alessandro; poco dopo gli ospiti trovano la terza rete ancora in situazione di powerplay: Zbontar, indisturbato, trasforma in gol lo splendido assist di Gorman. L’Asiago non riesce a reagire e non riesce a farsi pericoloso nemmeno in superiorità numerica ; nel finale è il solito capitano giallorosso ad andare vicino al gol due volte ma Carpano si erge a baluardo insormontabile.
La terza e ultima frazione si apre subito con gli ospiti in superiorità numerica complice un ingenua penalità di Surma, questa volta però le aquile non vanno in rete complici le parate del n°31 giallorosso su Armani e Carlsson. Al settimo, passata indenne un’altra inferiorità Surma spara alto da buona posizione il puck servitogli da Parco. A dieci minuti dal termine, con Stefanka in panca puniti, Cipruss realizza finalmente la rete che riapre la partita. Il Pontebba arretra notevolmente il baricentro e inizia a subire ma gli avanti stellati non sono lucidi in zona offensiva; al 19 mischia davanti allo slot di Carpano con il disco che si ferma sulla riga. Al 19.06 Sacilotto chiama time-out e toglie il portiere ma questa volta, a differenza delle ultime due partite, il gol non arriva e sono i friulani a festeggiare.

ASIAGO: D’Alessandro, Lobbia; Ambrosi, Basso, Leinweber, Loya, Testa, Vellar; Benetti, Cipruss, Ciresa, Mosele, Parco, Pittis, Rodeghiero, Roffo, Surma, Tessari M., Tessari N., Topatigh.

PONTEBBA: Carpano, Dell’Olio; Armani, Betti, Eronen, Lutz, Periard, Rossi, Stevanka; Busa, Carlsson, De Frenza, Donati, Gormann, Jankovich, Oberrauch, Peruzzo, Romano, Vernaccini, Zbontar.

Arbitro: Giorgio Moschen
Giudici di linea: Alfi e Marri

Marcatori:
04:45 Romano (Gorman, Donati)
13:43 Benetti (Basso, Ciresa)
19:23 Zbontar (Jankovych, Gorman)
28:19 Zbontar (Gorman, Jankovych)
50:14 Cipruss (Surma, Parco)