Vittorie per Khimik e Mora IK

Di Emanuele Badessi

La quarta giornata di gare a Davos porta con se la prima vittoria nella Spengler 2006 per la formazione moscovita del Khimik che impedisce al Team Canada la qualificazione anticipata alla finale con un eloquente 5-0 che ha per protagonista il portiere Barulin autore di 41 parate;di contro l’attacco della compagine Russa pur concludendo poco (alla fine solo 14 i tiri verso la gabbia Canadese) hanno ottenuto il massimo risultato mettendo a referto 5 segnature mentre nei 2 match precedenti era riuscita a realizzare una sola marcatura. Se il protagonista della gara è stato Barulin, per l’altro goalie titolare Dubnyk la serata è stata ampiamente da dimenticare visto che dopo aver subito tre reti nei primi venti minuti è stato sostituito ad inizio secondo drittel con il suo collega Munro che ha comunque raccolto altri 2 dischi da in fondo alla gabbia nel secondo periodo.

Nell’altro match di giornata gli svedesi del Mora IK hanno avuto ragione degli Eisbären Berlino con un perentorio 5-1 frutto di una prestazione maiuscola di Brendl autore di due reti e un assist nel corso del match, e di una attenta difesa che sul 3-0 maturato nei primi due periodi ha reso innocui i tentativi di rimonta dei Berlinesi;l’unica rete tedesca è stata messa a referto da Roach che con questa segnatura, arrivata sul risultato di 6-0, ha fermato l’imbattibilità di Pitkämäki nella Spengler 2006 a 125 minuti e 37 secondi.

Tabellini:

Khimik – Team Canada 5:0 (3:0, 2:0, 0:0)
Reti: Puyats (autorete di Heins) 1:0. Mozyakin 2:0. Schastliviy 3:0. Sergey Sevostyanov (Mikhail Sevostyanov) 4:0. Sirokov (Leschev) 5:0.

Mora IK – Eisbären Berlino 6:1 (2:0, 1:0, 3:1)
Reti: Bergkvis (Blatak) 1:0. Brendl (Kurvinen) 2:0. Granström (Kapla, Jardine) 3:0. Simons (Brendl, Jansson) 4:0. Kapla (Jardine, Granström) 5:0. Brendl (Elmo) 6:0. 53. Roach (Fairchild, Felski ) 6:1.