Francia – Italia 3 – 2

di Alessandro Seren Rosso

In quest’ultima partita del mondiale under 20 di prima divisione la Francia e l’Italia si battono per la salvezza. La squadra perdente infatti verrà retrocessa in seconda divisione.
In porta per l’Italia Grossgastaiger, per la Francia il solito Gasnier.

La partita inizia bene, a ritmo alto e dopo poco più di due minuti il Blue Team è in PowerPlay per un fallo di ostruzione commesso da Manavian ma a parte un giro dietro porta di Wieser non succede nulla di particolare. Al 5’40" affondo di Pepy, Grossgastaiger ribatte di spalla, poi meno di un minuto più tardi traversa clamorosa di Igier. L’Italia è in affanno e la confusione porta a un’evitabilissima penalità per troppi uomini sul ghiaccio al 7’02", penalità che porta al primo vantaggio francese: i transalpini passano in vantaggio con Treille, lasciato solissimo dalla difesa italiana a due passi dalla porta.

In questo inizio di partita la Francia gioca bene, l’Italia è confusa. Al 10’30" viene fischiata una penalità a Gander per colpo di bastone e all’undicesimo la Francia è ancora pericolosa con un tiro di Manavian ben pinzato da Grossgastaiger. Meno di un minuto più tardi la Francia ancora in avanti con un tiro di Lebey che forse colpisce il palo, forse entra in porta. Al quattordicesimo ancora un Lebey in avanti ma Grossgastaiger gli chiude lo specchio.
Al 18’16 finalmente si fa vedere l’Italia con un’azione veloce di Erlacher che serve l’accorrente Mantovani e Gasnier con un vero e proprio miracolo para con il guanto e salva il risultato. Fino alla fine del primo tempo ci sono solo due penalità fischiate a Delladio e a Treille che mettono le squadre in quattro contro quattro.

Il secondo periodo non offre nulla alla cronaca, penalità a parte, fino al sesto minuto quando Grossgastaiger è impegnato da un tiro di Cruchandeau. All’ottavo Mitterer si trova da solo in contropiede ma spreca l’opportunità di equilibrare il punteggio tirando incredibilmente alto e sul ribaltamento di fronte la Francia raddoppia con un gran bel gol di Lebey che inganna Grossgastaiger con una finta e va a segnare sul palo destro difeso dal portiere altoatesino.
L’Italia prova a reagire e ha in mano una grandissima opportunità trovandosi in cinque contro tre ma nonostante la doppia superiorità numerica non riesce a rendersi pericolosa e così allo scadere della seconda penalità Treille esce dalla panca puniti, viene servito da Avenel e in contropiede infila Grossgastaiger tra i gambali. La Francia amministra e addormenta la partita.
Al diciassettesimo l’Italia è in inferiorità numerica e coglie la difesa francese impreparata e sbilanciata in avanti: Bernard va via in velocità e serve l’accorrente Demetz che da due passi completamente solo tira incredibilmente a lato. A parte una girandola di penalità non succede nulla fino alla fine del secondo periodo, quando sulla sirena vengono fischiati due minuti di penalità a Mitterer per aggancio con bastone.

Il terzo tempo inizia quindi con l’Italia in inferiorità numerica. Il Blue Team non riesce a reagire e gioca in modo troppo confuso, Gasnier controlla bene la situazione. Al settimo minuto però gli azzurri accorciano le distanze con un bel backhand di Stampfer ottimamente assistito da Demetz e Bernard e lasciato troppo solo dalla difesa francese. L’azione seguente è ancora un errore clamoroso in contropiede a impedire all’Italia di tornare in partita: in tre contro zero Pozzi colpisce male il disco dopo il passaggio dalla sinistra. La partita si accende. All’ottavo bella parata di Grossgastaiger su Trabichet e poi al 10’31" l’Italia riapre la partita con un bel gol di Erlacher che devia sottoporta un preciso passaggio di Mantovani.
Dopo il gol il coach della Francia Rolland vede i suoi in difficoltà e chiede Time-Out. Al dodicesimo minuto penalità a Willeit per gioco duro ma la difesa italiana si chiude bene. Al quindicesimo ci prova Hofer dalla distanza, Gasnier è attento. Gli schemi saltano, la partita è confusa ma appassionante.
Al diciassettesimo bella azione di Lebey e Bennett ma Grossgastaiger dice di no. Un attimo dopo è Mantovani ad avere sulla stecca il pareggio ma Gasnier fa buona guardia. E’ l’ultima occasione della partita e del Mondiale per l’Italia che nonostante il time out chiesto da Kostner non riesce più a rendersi pericolosa e perdendo la partita retrocede purtroppo meritatamente.
Migliori giocatori in campo Erlacher per il Blue Team, Lebey per la Francia.