Francia – Kazakistan 1 – 4

di Alessandro Seren Rosso

Nella partita inaugurale del Campionato del Mondo di Hockey su Ghiaccio Under 20 Prima Divisione Gruppo B si sfidano la Francia e il Kazakistan.
Sono proprio i kazaki a iniziare bene la partita, subito in attacco, e trovandosi in superiorità numerica a causa de fallo commesso da Igier. Il Kazakistan preme con Lakiza e Kachulin ma la Francia si chiude bene. Già al terzo minuto il Kazakistan passa meritatamente in vantaggio: azione insistita in avanti, Makhotin mette il disco al centro per Polomoshnov che trafigge il goalie avversario tra i gambali.
La Francia ha iniziato la partita in modo forse troppo attendista, riesce a malapena ad entrare nel terzo offensivo avversario, senza tirare.
All’ottavo minuto Lakiza commette un errore nel suo terzo ma riesce subito a recuperare. Tre minuti dopo è ancora Lakiza ad entrare nella cronaca con un tiro dalla distanza deviato da Vitoshkin senza però centrare la porta difesa da Gasnier.

Al 13’26" vengono fischiati due minuti a Fast per sgambetto e finalmente la Francia si fa vedere in avanti prima con un tiro di Auvitu e poi due volte con Le Blond. La Francia attacca bene in questo frangente ma la difesa kazaka chiude tutti gli spazi. Anche con le squadre al completo la Francia prova a cercare il pareggio senza però riuscire a concretizzare. In chiusura di primo periodo la gara si accende: Akhmetov ha una buona occasione ma perde l’attimo e il disco lasciando alla Francia un contropiede concluso da Auvitu che però trova sulla sua strada Khudyakov perfettamente piazzato in porta. Si chiude così il primo periodo che vede il Kazakistan meritatamente in vantaggio, il cui margine avrebbe potuto perfino essere più ampio.

Il secondo tempo si apre con il Kazakistan in PowerPlay a causa di una penalità fischiata alla panchina francese per misurazione dell’attrezzatura e il Kazakistan ne approfitta per raddoppiare il vantaggio. Gerasimov pesca Korabeinikov libero sulla blu e la botta del difensore si infila nell’angolo in basso alla destra di Gasnier.
Dopo il gol kazako la Francia prova a reagire e si fa vedere nel terzo avversario con Bennett, poi si rende decisamente pericolosa con un tiro dalla distanza di Auvitu. Il Kazakistan amministra il vantaggio, la Francia preme senza però riuscire a rendersi più di tanto pericolosa. All’8’52" ancora la Francia avanti con Janil e parata di gambale di Khudyakov, poi a metà periodo il Kazakistan alza il ritmo: Paramzin cerca Polomoshnov sulla sinistra ma il tiro è debole e centrale, poi è Vitoshkin ad andare vicino al terzo gol con un’azione personale. All’undicesimo però vengono fischiate ai kazaki due penalità ravvicinate e la Francia può usufruire così di una doppia superiorità numerica che viene sfruttata appieno con un bellissimo gol di Auvitu, il cui tiro dalla linea blu si infila nell’angolo basso alla sua sinistra. Nel resto del secondo periodo succede poco a parte un paio di penalità fischiate alla Francia, nello specifico ad Igier, che però non risultano alla fine decisive nello svolgimento della gara. Da segnalare comunque un tentativo pericoloso dalla distanza di Korabeinikov e un bello scambio tra Rymarev e Kachulin bloccato da Gasnier.

Il terzo periodo inizia con la Francia in avanti: al terzo minuto Khudyakov ribatte un tiro da fuori di Reverdin, al quinto è Le Blond a provarci trovando ancora però la ribattuta del portiere kazako. Sul ribaltamento di fronte il Kazakistan ha una buona occasione in tre contro due ma Rymarev ha troppa fretta di tirare. Intorno a metà periodo il Kazakistan si trova diverse volte in superiorità numerica ma preferisce gestire il disco e il vantaggio per risparmiare energie, poi al quattordicesimo la Francia lascia un contropiede a Rymarev che è concluso in modo magistrale dal talento kazako per il 3-1 del Kazakistan che forse è un po’ eccessivo perchè la Francia ce la stava davvero mettendo tutta. Poco meno di due minuti più tardi è ancora Rymarev a presentarsi tutto solo a tu per tu con Gasnier grazie a uno strepitoso passaggio di Savchenko ma l’attaccante non riesce a convertire in gol l’occasione. Al diciassettesimo il Kazakistan chiama time-out e tira i remi in barca. Un minuto più tardi sono i transalpini a chiamare il minuto di sospensione e a togliere il portiere, e al 19’07" arriva il gol del Kazakistan che fissa il punteggio sul definitivo 4-1: Kurshuk serve Gasnikov che si catapulta verso la porta sguarnita. Il primo tentativo colpisce l’esterno della rete poi lo stesso Gasnikov recupera il disco e insacca a porta vuota.
Il 4-1 finale premia meritatamente il Kazakistan, decisamente più forte tecnicamente della Francia. I transalpini ci hanno comunque provato fino al sessantesimo onorando l’impegno al massimo.
Premiati come migliori giocatori Polomoshnov per il Kazakistan e Auvitu per la Francia.